QR code per la pagina originale

Comparior.it e gli assaggi di web semantico

,

Se i metamotori di ricerca sono quelli che cercano dentro altri motori presentando i risultati di più fonti come si chiamano i servizi che mettono a confronto tali risultati?
Qualsiasi nome sia è adatto a descrivere Comparior.it, che forte delle statistiche vedono quello dei viaggi come uno dei business più redditizi della rete ci si butta subito.

E’ la coda lunga del low cost si potrebbe dire, il modo in cui qualsiasi attività può diventare a basso costo se sufficientemente studiata e dispiegata in rete. E Comparior fa proprio questo.
Non che sia una novità, anche compagnie più grandi come Expedia lo fanno, ma non in maniera dedicata come Comparior che tralascia totalmente la parte relativa ai viaggi.

E’ importante la nascita di siti come questo perchè mostrano come il low cost non sia solo quello della Ryan Air, cioè di compagnie che inventano modi per rendere il medesimo servizio ad un prezzo minore, ma sia soprattutto un modo diverso di leggere la realtà.
Gli hotel di Comparior.it non sono particolari e non sono hotel low cost. Sono hotel. Il sito fa quel lavoro che potrebbe fare ognuno di noi solo meglio, più in fretta e con più efficienza, cioè seleziona l’offerta migliore dati certi parametri impostati dall’utente.

Inoltre se parliamo molto di web semantico e di diversi modi di organizzare l’informazione i metamotori di ricerca tematici più o meno sono una versione embrionale e artigianale di questo, ci annunciano cosa ci aspetta. Poichè automaticamente indirizzano le parole chiave verso l’ambito che è cercato avendo bene chiaro in testa il campo semantico che va applicato.

Notizie su: