QR code per la pagina originale

Maschio o femmina? Facebook deve sapere

,

E’ ora di prendersi le proprie responsabilità, guardarsi allo specchio e decidere, perchè Facebook non può continuare a usare gli aggettivi declinati nella maniera sbagliata!
Adesso tutti gli utenti del social network saranno obbligati a precisare il proprio sesso, il campo diventa obbligatorio. Niente cose di mezzo, niente dettagli e niente “me lo tengo per me”. Maschi o femmine. Se poi avete un conflitto tra ciò che siete e ciò che volete apparire il sesso può non essere pubblico al pari della data di nascita. Ma Facebook lo deve sapere.

Tutto è partito dal fatto che ci sono state molte lamentele da parte dei traduttori internazionali riguardo la questione. Già in inglese ogni tanto è obbligatorio esprimere una sessualità quando ci si rivolge all’utente ma nelle altre lingue (come ad esempio la nostra) è decisamente più frequente poichè quasi ogni aggettivo manca del neutro e va declinato.

La direzione ha allora deciso in conformità allo spirito del social network che “Basta fare i ragazzini qui non è MySpace!”, qui c’è gente seria che quando deve mandare dei morsi da vampiro, farti un poke o reclutarti nella sua famiglia mafiosa deve sapere se sei maschio o femmina.

Anche perchè, e questo lo dice Naomi Gliet, product manager di Facebook «Ogni volta che il sistema deve scegliere tra uno dei due sessi per rivolgersi all’utente che non l’ha specificato finisce sempre per scegliere quello sbagliato». Vabbè ma quella è la legge di Murphy e che ci vuoi fare….