QR code per la pagina originale

John de Mol cerca i nuovi format TV in Rete

,

John De Mol, co-fondatore di Endemol (insieme a Joop van den Ende), creatore di format di successo mondiale come il “Grande Fratello”, ha lanciato il 18 Giugno scorso a Los Angeles il sito TalpaCreative.Com. Si tratta di una comunità online che offre la possibilità a chiunque di presentare e vendere le proprie idee per show e format televisivi non-scripted, vale a dire format che non fanno uso di sceneggiature, insomma niente fiction alla “Lost” e “Greys Anatomy” ma idee geniali per spettacoli televisivi tipo “Affari Tuoi” e – appunto – “Grande Fratello”.

Le idee migliori inserite nel sito saranno poi eventualmente sviluppate da De Mol e dal suo team creativo. Per quanto riguarda la produzione e la distribuzione su scala internazionale, se ne occuperanno Endemol e Talpa Media Group.

Sul sito sarà possibile sia presentare le proprie idee completamente originali che sviluppare “creativamente” alcune richieste specifiche di De Mol e del suo gruppo.

De Mol ha detto di essere certo:

che c’è sicuramente qualcuno da qualche parte con pochi agganci con l’industria televisiva che ha una grande idea di show in testa. Talpa Creative.Com offre a questa persona un contatto diretto con il mio team di sviluppo, che potrebbe trasformare il suo sogno in realtà. Noi siamo pronti ad affrontare i rischi creativi e finanziari per realizzare alcune di queste idee.

I membri di Talpa Creative avranno accesso alla newsletter del sito e a una serie di risorse on line per essere aggiornati e aggiornare gli altri sulle ultime tendenze che potrebbero ispirare nuove idee. All’utente più attivo ogni mese sarà corrisposto un premio di 500 dollari.

L’idea è simile per alcuni aspetti a un progetto Rai che abbiamo presentato qualche giorno fa www.nuovitalenti.rai.it, il canale della Rai, che partirà il prossimo 15 Luglio e diventerà una vetrina per chi vorrà provare ad avere accesso al mondo dello spettacolo, caricando il proprio video-provino sul sito. Insomma dopo il Web 2.0 ci avviciniamo a grandi passi alla TV 2.0. Che ne pensate?

Notizie su: