QR code per la pagina originale

Ora anche la PS3 vende e affitta film

E' attivo il servizio di vendita e noleggio di film attraverso il Playstation Network. Si inizia con 300 film e 1.200 show televisivi scaricabili con un DRM che consente la riproduzione solo su device Sony. Pronta anche una console con hdd da 80 Gb

,

Dopo l’annuncio sono arrivati i fatti. È infatti già attivo il servizio di vendita e noleggio film di Sony fruibile in primis attraverso la Playstation 3 e per l’occasione arriva anche un nuovo modello di console con hard disk da 80 Gb a sostituire quello da 40Gb, fermo restando il prezzo precedente di 400 dollari.

Come promesso i film possono essere scaricati anche su altri device che per il momento comprendono principalmente la PSP, una mossa non replicabile dal rivale Xbox360 (Nintendo invece non sembra per il momento volersi muovere sul terreno del video) che però ha annunciato nei giorni scorsi un’importante collaborazione con Netflix.

I 300 film di Paramount, MGM, Disney, Fox e ovviamente Sony Pictures più i 1.200 show televisivi saranno affittabili a prezzi che oscillano tra i 3 e i 6 dollari (per un periodo di 24 ore dall’inizio della riproduzione) e comprati per 10 o 15 dollari. Tutti i file saranno coperti da DRM Marlin, uno standard noto nell’industria che impedirà la riproduzione su device che non siano abilitati da Sony.

Per accedere alla maschera di download occorre unicamente loggarsi al Playstation Network e la visione del film può iniziare dopo poco che è cominciato il download. Come per l’iTunes Store infatti il software può iniziare a riprodurre il film anche in maniera progressiva, cioè a mano a mano che viene scaricato.

Il servizio non sembra al momento particolarmente competitivo, specialmente considerando l’offerta Microsoft e il vantaggio temporale di cui gode, eppure la mossa doveva aiutare la compagnia a guadagnare il terreno perso rispetto alle altre console. Sony conta infatti di arrivare a vendere 10 milioni di PS3 e 15 milioni di PSP entro marzo prossimo, Nintendo invece punta ad arrivare a 25 milioni di Wii e 28 milioni di DS.