QR code per la pagina originale

Anche MySpace sposa OpenID

Il portale sociale ha annunciato la propria partecipazione al progetto OpenID per la semplificazione dell'utilizzo di password e ID online. Gli utenti di MySpace potranno utilizzare l'URL dei loro profili per registrarsi sui siti che supportano OpenID

,

Il portale sociale MySpace si unisce alla sempre più larga famiglia di siti web che supportano gli standard aperti del progetto OpenID. L’annuncio era ormai atteso da tempo: nel corso dei primi mesi dell’anno, infatti, il famoso social network aveva confermato di essere all’opera per lo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche in grado di rendere i suoi sistemi compatibili con lo standard di OpenID. La nuova opzione offerta agli utenti potrebbe ulteriormente ampliare il bacino di iscritti a MySpace.

La nuova funzione consentirà ai possessori di un account del portale sociale di utilizzare l’URL del loro profilo come credenziale per compiere i login sui siti web che supportano lo standard OpenID. Gli utenti avranno, inoltre, la possibilità di aggiungere e condividere contenuti all’interno dei siti Flixster ed Eventful utilizzando account condivisi, che faciliteranno lo scambio dei dati tra le diverse piattaforme. «MySpace è impegnato nel lavoro con la comunità open source per consentire agli utenti di controllorare la loro identità digitale in maniera estesa. Entrare a far parte di OpenID segna un ulteriore passo per MySpace verso la possibilità per gli utenti di portare sempre con loro la loro URL personale attraverso il Web» ha dichiarato Jim Benedetto, vicepresidente del comparto tecnologico del portale sociale.

Il supporto al formato OpenID sarà reso disponibile agli utenti nel corso delle prossime settimane, al termine delle ultime fasi di test per verificarne la stabilità e il funzionamento. Negli ultimi mesi, un numero crescente di web company ha adottato lo standard OpenID come opzione aggiuntiva per gli utenti interessati a semplificare la loro esperienza in Rete, liberandoli dalla necessità di ricordare la pletorica serie di ID e password necessarie per compiere i login nelle aree personali dei siti. Tra le società che hanno introdotto il supporto a OpenID spiccano Microsoft, Google, Yahoo e IBM.

Oltre al supporto per OpenID, MySpace diverrà maggiormente compatibile con Flixster ed Eventful, consentendo lo scambio di dati tra le piattaforme in una maniera più semplice, rapida e intuitiva. Gli utenti già iscritti a MySpace potranno rapidamente importare i loro network di amici su Flixster, cercando nuovi contatti su quest’ultimo senza doversi nuovamente ricollegare al portale sociale di News Corp. I due social network, inoltre, provvederanno automaticamente a mantenere aggiornati e sincronizzati dati e informazioni, rendendo più semplice la gestione degli account sulle due piattaforme. Un principio di funzionamento analogo è previsto anche per Eventful.

Le ultime implementazioni apportate da MySpace dimostrano come la condivisione dei propri account, e di conseguenza dei propri dati, tra differenti piattaforme costituisca ormai un passaggio fondamentale per il successo dei social network. La moltiplicazione di portali con funzioni sociali e di aggregazione implica la necessità di poter condensare in pochi account condivisi tutte le informazioni, scongiurando la possibilità di trasformare la Rete in una babele di servizi compartimentati incapaci di dialogare tra loro.

Notizie su: