QR code per la pagina originale

Apple chiede di nuovo scusa

,

Apple ha mandato una nuova lettera di scuse ai nuovi utenti del servizio Mobile Me.

Questa volta Apple si è scusata per un problema tecnico che ha causato un’indebita sottrazione di denaro da coloro che stavano provando il servizio o che si erano appena iscritti.

L’importo di controllo della carta, infatti, doveva essere di un euro, mentre alcuni clienti si sono visti sottrarre ben 121?; il problema tecnico che ha causato questo inconveniente è stato prontamente corretto da Apple che si è subito adoperata per scusarsi coi suoi clienti.

Apple nella lettera di scuse si impegna a restituire i soldi ingiustamente prelevati e offre anche una estensione di 30 giorni ai 60 di prova gratuita e ai 30 di estensione promessi nella lettera precedente.

Il passaggio a Mobile Me è forse stato uno dei lanci più sfortunati per la società di Cupertino e ha causato (e causa tuttora) numerosi disagi agli utenti.

Oltre al funzionamento a singhiozzo, alle incompatibilità con iWeb, alla mancanza di aggiornamenti push da Mac e PC, si è aggiunto anche questo problema tecnico.

Apple non aveva mai commercializzato un pacchetto di servizi basato su così tante applicazioni Web, inoltre il passaggio dai server .Mac a me.com è stato fatto senza una reale sospensione del servizio e mentre Apple era già impegnata dal lancio di iPhone 3G.

Speriamo che per il futuro Apple eviti la concentrazione di così tante novità nel giro di pochi giorni e che sia disposta a sospendere temporaneamente i servizi in trasformazione piuttosto che farli funzionare poco e male per giorni interi.

Notizie su: