QR code per la pagina originale

La pirateria video stenta ad incidere sulle vendite

,

Anche quest’anno le vendite e il noleggio di DVD non sono colpite dal P2P. Nonostante la pirateria sia in netto aumento e in special modo quella video (dato l’emergere sempre più preponderante del traffico torrent sugli altri) lo stesso il report Home Media ha registrato addirittura un aumento nelle vendite e nei noleggio di DVD e Blu Ray.

I dati parlano di una crescita da 6,8 miliardi all’inizio del 2007 a 6,87 miliardi all’inizio del 2008, un 1,1% di incremento che è esattamente quanto registrano gli studi di produzione. I noleggi sarebbero addirittura aumentati del 2,6%, da 3,7 a 3,9 miliardi di dollari. Dunque al contrario del mercato del disco (che versa in una crisi molto più profonda) non sembra che quello del video stia subendo la medesima sorte al crescere della pirateria. Il mercato è ancora molto florido e addirittura registra una crescita.

E’ ovvio che una fetta è sicuramente mangiata dalla pirateria, lo possiamo avvertire tutti i giorni che le persone scaricano e non vedono, ma occorre calcolare quale fetta sia e soprattutto la praticità di tutto questo meccanismo. Al contrario della musica il video per molti deve essere infatti trasportato sul televisore e questo non è ancora facilmente realizzabile.

Discorso diverso andrebbe invece fatto per il download legale, che è ancora troppo giovane, troppo localizzato nei soli Stati Uniti e quindi ininfluente, ma che potrebbe costituire una vera minaccia per il modo in cui riesce appunto a collegare pc e televisore o anche il televisore direttamente alla rete.

Eppure, data la natura più “anziana” del pubblico televisivo e cinematografico rispetto a quello musicale, è facile ipotizzare come sarà necessario molto più tempo perchè avvenga una vera rivoluzione.