QR code per la pagina originale

Missouri: uomo arrestato mentre filmava The Dark Knight

,

La sera del 18 Luglio in Missouri, un uomo è stato arrestato perché colto in flagrante mentre usava la propria videocamera per registrare il film The Dark Knight, nuovo film su Batman.

E come Batman agisce nel buio dei vicoli, così lo screener in questione agiva nel buio della sala cinematografica dell’Eastglen 16 Theatre. Peccato non fosse un supereroe dotato di mantello e batmobile per fuggire lontano, ma un semplice sprovveduto che, dopo essere stato notato dal responsabile della sicurezza della struttura, non ha saputo cosa dire a sua discolpa.

Sembra che l’uomo, attualmente, sia stato rilasciato, ma comunque è stata perquisita la sua abitazione, ove sono stati ritrovati vari DVD pirata: questo non fa di certo bene alla sua già precaria situazione e si prevedono almeno provvedimenti civili.

Non si sa se l’uomo agiva solamente per suo conto, ovvero per tenere per se i film registrati o se faceva parte di una sorta di catena di distribuzione di film pirata, ma comunque anche se questa ultima ipotesi si rivelasse errata, egli ha comunque infranto la legge, dato che non è possibile agire in tal modo nemmeno per scopi personali.

Di certo questo episodio non fermerà la diffusione del film, che è già disponibile nei circuiti peer to peer, anche se questo sembrerebbe non rappresentare un male per la popolarità del Cavaliere Oscuro, che ha già ottenuto un record di incassi nel primo week-end di uscita nei cinema.

Questo fa riflettere non trovate? Nonostante il film sia ampiamente diffuso nei circuiti P2P, c’è tanta gente che corre a vederlo nelle sale cinematografiche: sarà che li si respira tutta un’altra aria e c’è tutta un’altra atmosfera, sarà che è tutta un’altra cosa vederlo al cinema con gli amici mentre si sgranocchiano due pop-corn, piuttosto che da soli nella propria camera con uno dei tanti player, o sarà forse che il P2P fa più bene che male al mondo del cinema?

Notizie su: