QR code per la pagina originale

Il 14% dei pagamenti italiani passa da PayPal

PayPal si conferma lo strumento principe dei pagamenti online in un sondaggio che vede carte di credito e prepagate occupare il podio degli strumenti preferiti dagli utenti. PayPal da solo assomma qualcosa come il 14% del totale dei pagamenti italiani

,

«PayPal, il modo semplice, rapido e sicuro per pagare online, si afferma anche nei risultati della ricerca sull’eCommerce in Italia realizzata da Netcomm – Gfk Eurisko quale uno dei sistemi di pagamento preferiti dagli utenti italiani»: viene introdotto dalle conclusioni il comunicato che dipinge il quadro dei pagamenti online per il mercato italiano.

Secondo l’indagine, ammonta ad una quota dell’80% il totale degli acquisti online operato tramite pagamenti con carte di credito, carte prepagate e PayPal, con quest’ultimo strumento ad assommare il 14% dei pagamenti complessivi (con il forte traino di eBay ad imporre lo strumento sulla concorrenza) operati dagli utenti italiani sulla rete. Il tutto confermerebbe semplicemente dati precedenti di provenienza Nielsen secondo cui PayPal sarebbe in assoluto lo strumento di pagamento preferito, se non esclusivo, dell’utenza italiana.

Secondo quanto espresso da Luca Cassina, responsabile Merchant Services di PayPal Italia, «I risultati della ricerca Netcomm – Gfk Eurisko evidenziano come PayPal risponda alle esigenze del consumatore, che lo preferisce quale metodo di pagamento perché è sicuro, semplice e affidabile. Il settore dell’eCommerce in Italia è in crescita ma non ancora radicato nelle abitudini degli italiani: è importante quindi offrire ai consumatori strumenti semplici da utilizzare ma che diano anche una sicura protezione dei dati finanziari e personali. Il successo di PayPal è fondato su questo principi, fornire agli utenti un modo semplice, rapido e sicuro per pagare e farsi pagare online».

PayPal, partner attivo nel sondaggio Netcomm – Gfk Eurisko, festeggia dunque la propria posizione pur se in un mercato sempre e comunque convalescente, fermato da problemi culturali e tecnici che ancora impediscono all’ecommerce di sfondare secondo le reali opportunità che il settore potrebbe trovare sul mercato. Ad oggi PayPal vanta 2 milioni di account attivi nel nostro paese.

Notizie su: ,