QR code per la pagina originale

Mac vs Win: come evolve lo scontro?

,

Il Mac ha forse messo in crisi Microsoft?

Dal passaggio di Apple ai processori di Intel avere un Mac è diventato un valore aggiunto; i vantaggi di Mac OS X non escludevano più la possibilità di eseguire a piena velocità i programmi disponibili solo per Windows e quindi era possibile avere un computer semplice e immune ai virus senza rinunciare alla compatibilità con il sistema operativo più diffuso.

A questa grossa novità si è aggiunto il basso apprezzamento per Windows Vista e il successo di iPhone che ha portato di nuovo Apple alla ribalta come era già successo grazie all’iPod.

Apple ha potuto approfittare di questa condizione favorevole e ha realizzato la pubblicità “Get a Mac” che è stata anche più volte premiata.

Infine è da poco attivo il servizio Mobile Me che (per ora con risultati scarsi) sta cercando di ritagliarsi un importante spazio nel mondo delle applicazioni Web, tentando anche di insidiare Exchange di Microsoft.

Cosa succederà ora?

Microsoft ha lanciato il guanto di sfida ad Apple sul multitouch. Recentemente Ballmer ha dichiarato che il prossimo Windows sarà utilizzabile anche con uno schermo multitouch.

Anche in questo caso, però, Apple è un passo avanti a Microsoft perché vende già due prodotti basati sul multitouch e perché tutti i suoi portatili professionali hanno già da tempo il trackpad in grado di interpretare comandi gestuali.

Apple sembra ora puntare anche sul mercato dei tablet o comunque su prodotti che stanno a metà strada tra un portatile e un palmare; può darsi che oltre al multitouch lo scontro si sposti momentaneamente in questo particolare segmento di mercato.

Notizie su: