QR code per la pagina originale

Sony, 40 miliardi di yen in batterie al litio

Continua il grande sforzo di Sony per risolvere il problema delle batterie. Dopo i 20 miliardi di yen investiti negli scorsi tre anni ora la società ha dichiarato di volerne investire altri 40 da qui al 2010

,

Non è un ottimo momento per il comparto tecnologico della borsa giapponese e il titolo Sony non fa eccezione. Per risollevarsi il gruppo ha annunciato una via particolare: nuovi investimenti nel settore delle batterie.

Non è certo una storia lieta quella della relazione tra Sony Corp. e il mondo delle batterie. Se infatti nessun grande produttore di tecnologia ha in simpatia il mondo delle batterie (sempre troppo poco potenti, rischiose, malfunzionanti e dalla vita breve) Sony in particolare ha passato brutti guai che sono sfociati in clamorosi ritiri dal mercato.

Ora però il costruttore nipponico pianifica un grande investimento di 40 miliardi di yen, pari a circa 372 milioni di dollari, per aumentare la produzione di batterie al litio dell’80% entro il 2010. L’obiettivo è raggiungere la capacità di 74 milioni di celle al mese per quella data, dai 41 milioni attuali (una normale batteria è composta da molte celle).

Le batterie al litio sono la tipologia più utilizzata per alimentare i computer portatili, le macchine digitali e in generale quasi tutti i dispositivi elettronici portatili.
Già in passato Sony aveva compiuto un grande investimento su base triennale (scaduto nel marzo scorso) che era stato però pari alla metà, cioè 20 miliardi di yen. «Questa è solo la prima parte del nostro investimento sulle batterie al litio. Sony negli ultimi anni sta facendo di tutto per rinforzare una delle aree fondamentali della sua componente che si occupa di semiconduttori» ha dichiarato la società con un comunicato stampa.

Notizie su: