QR code per la pagina originale

Registrazione al voto digitale con Xbox Live

La console di Microsoft fa coppia con Rock The Vote, l'associazione no-profit che lavora per aumentare le registrazioni al voto. Dal 25 Agosto sarà così possibile registrarsi anche tramite la piattaforma di Xbox. L'obiettivo è 2 milioni di registrati

,

Una delle principali differenze tra il sistema di voto alle elezioni politiche che vige negli Stati Uniti e il nostro è che mentre da noi ognuno riceve (o va a ritirare) la scheda elettorale che gli consente di votare oltreoceano è invece necessario andarsi a registrare per poter poi votare in seguito, cosa che non manca di causare un vasto astensionismo.

Tra i tanti modi che esistono e sono stati approntati negli anni per facilitare la registrazione per il voto ne arriva adesso uno particolarmente rapido. Tutti i proprietari di Xbox360 e del relativo account Xbox Live (si parla di circa 12 milioni) potranno esprimersi nei diversi sondaggi che saranno fatti intorno alle elezioni politiche e in più i residenti sul suolo statunitense potranno appunto registrarsi per poi andare a votare.

Il sistema è messo a punto da Rock The Vote, una compagnia non profit fondata nel 1990 a Los Angeles non nuova a simili iniziative. In passato infatti già aveva fatto coppia con MySpace con un sistema per facilitare la registrazione al voto ai molti fan delle rock band presenti sul social network. Nonostante la bontà dell’iniziativa rimane un forte interrogativo su quanto il sistema possa essere sicuro a livello di identità di chi si registra.

A partire da oggi 25 Agosto (come spiegato nel comunicato ufficiale diramato) potranno essere effettuate le prime registrazioni e l’obiettivo, sostiene il direttore esecutivo Heather Smith è di «arrivare a quota 2 milioni di giovani americani iscritti al voto tramite Xbox». La categoria dei votanti under 30 infatti è particolarmente difficile da raggiungere con i media tradizionali e benchè la registrazione al voto non sia poi una garanzia del fatto che tali persone effettivamente poi andranno a votare è senz’altro un passo avanti.