QR code per la pagina originale

Facebook tra record e problemi

Facebook raggiunge la soglia dei 100 milioni di utenti attivi sul proprio network. Nel frattempo lancia un nuovo sistema di advertising e si trova a fare i conti con nuovi problemi: un insidioso worm da una parte e la vicenda Scarabeo dall'altra

,

100 milioni di utenti attivi: è questo il nuovo record che va a gonfiare il blasone di Facebook, il social network compartecipato dalla Microsoft e fondato dal giovane Mark Zuckerberg. Il numero, peraltro, sarebbe relativo espressamente agli utenti “attivi” e non semplicemente registrati, il che ha ben altro valore rispetto alle cifre spesso sbandierate da quanti vogliono fare della legge dei grandi numeri una leva del marketing. Come in ogni rosa, però, non mancano le spine.

Facebook ha innanzitutto deciso di dare un taglio netto alla vicenda “Scarabeo“. Il gioco, infatti, è oggetto di contesa sul social network e vede coinvolte la Hasbro e la Mattel in guerra per i diritti di sfruttamento del noto gioco anche nella sua dimensione online. La Mattel è infatti intervenuta a difesa dei propri diritti chiedendo a Facebook di tagliare i ponti con la Hasbro ed il suo Scrabulous: dopo mesi di braccio di ferro legale Facebook ha deciso di acconsentire alle richieste Mattel e gli utenti si troveranno ora privi di uno dei giochini più noti della community.

Per una applicazione che esce c’è un worm che entra: denominato “Koobface” e segnalato da Kaspersky Lab, il worm si diffonde tramite Facebook e MySpace inviando link apparentemente indirizzanti a YouTube ed in realtà forieri di keylogger e rischi di trasformare il pc in “zombie”. Una minaccia parallela è quella di un messaggio che avverte del raggiungimento di una soglia di esaurimento per la popolazione della community: un link truffaldino accompagna il messaggio e le indagini sono già in corso per fermare ed identificare gli autori dell’attacco.

Buone nuove giungono invece relativamente alle opzioni per gli advertiser. Facebook ha infatti lanciato la nuova sperimentale tecnologia “Engagement Ads” che sfrutta l’essenza stessa del network sociale per propagare il brand ed il messaggio promozionale veicolati dall’inserzionista.

Commenta e partecipa alle discussioni
  • 27/08/2008 alle 09:00 #142642

    Giacomo Dotta
    Amministratore

    Facebook raggiunge la soglia dei 100 milioni di utenti attivi sul proprio network. Nel frattempo lancia un nuovo sistema di advertising e si trova a fare i conti con nuovi problemi: un insidioso worm da una parte e la vicenda Scarabeo dall’altra

    Leggi la notizia: Facebook tra record e problemi

    27/08/2008 alle 11:08 #180830

    Rosario
    Participant

    Credo che facebook possa vincere la palma dell’applicazione internet peggio progettata e altrettanto peggio realizzata.
    Detto questo, i 100Milioni di utenti “attivi” non credo siano attivi veramente, su quattro in ufficio: 1 non ricorda i dati per entrare, 1 non lo usa e si lamenta che non fanno altro che arrivargli richieste di aggiunte di applicazioni/friends/menate varie, 1 (io) si è appena iscritto e vuole già cancellarsi, l’altro non lo so e lo conteggio come attivo. A parer mio su 100Milioni di iscritti forse 20Milioni sono attivi ma guarderei anche da quanto tempo e per quanto tempo sono e rimarranno attivi, credo che pochi superano l’attività di tre settimane, poi si arrendono e si limitano ad accettare/rifiutare le richieste provenienti dal loro network.

    27/08/2008 alle 12:29 #180831

    St. alex
    Participant

    Non uso Facebook, ma posso dire con sicurezza su una cosa: quando si parla dei utenti “attivi” si parla dei attivi (ad esempio dei utenti che fa un accesso almeno una volta ogni 10 giorni), punto e basta. Con quelli “non attivi” gli utenti sono mooolti di più.

    27/08/2008 alle 20:08 #180832

    Uso Facebook e posso dire di non essere soddisfattissimo. Purtroppo le applicazioni fanno più che pena e la gestione in generale non è gran che.

    05/09/2008 alle 15:30 #180833

    Marco
    Membro

    Se parliamo di applicazione software ci sono sempre margini di miglioramento. Se invece di “idea” e di intrinseca utilità sociale, allora è il migliore che c’è!!! Basta smanettare un pò e ti permette di fare tutto quello che vuoi!

  • C'è un altro commento. Leggilo nelle Discussioni di Webnews.