QR code per la pagina originale

Joost punta anche al mercato cinese

,

Sul sito di yahoo, a fonte reuters, è riportata la notizia di una joint venture tra Joost, il famoso servizio di IPTV e la società cinese di media Tom Group.

Janus Friis e Niklas Zennstrom, fondatori di Joost (gli stessi di Kazaa e Skype ndr), hanno deciso di entrare nel mercato cinese, nonostante il governo di Pechino, da sempre “attento” al fenomeno Internet, abbia ultimamente irrigidito le norme che regolano il settore, portanto alla chiusura di numerosi siti video.

Per farsi apprezzare dagli internauti cinesi, Joost ha stretto un accorto con Tom Group per offrire sulla propria piattaforma programmi in lingua cinese con sedicimila ore di contenuti prodotti da Network cinesi come CCTV, BTV Media, China Record, Cav Warner Home Entertainment e Huayi Brothers Media Group. Nomi che a noi occidentali non dicono nulla, ma che vi assicuro sono il top delle aziende televisive made in China. Un progetto molto importante dunque, per il quale è stato preparato anche un apposito portale raggiungibile dall’indirizzo http://joost.tom.com.

Joost, di cui vi abbiamo più volte parlato, è comparsa sulla scena USA nel 2007. Ora, grazie all’accordo con Tom, punta al più grande mercato Internet del mondo. La Tom Group è una delle 247 società che hanno ottenuto una licenza dal governo di Pechino per trasmettere sul Web.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni