QR code per la pagina originale

Facebook “ruba” il Live Feed a FriendFeed

Fa capolino su Facebook una nuova funzione che consente di avere aggiornamenti in tempo reale sulle azioni dei propri contatti come avviene già in altri social network quali FriendFeed o Twitter. In Facebook però l'idea sembra avere più senso

,

C’è una nuova funzione in Facebook (disponibile a quanti hanno attivato il nuovo layout del social network): si chiama Live Feed (o in italiano: Aggiornamenti in tempo reale) e propone un flusso di informazioni sui propri contatti, aggiornato in tempo reale grazie ad Ajax e molto più dettagliato del solito feed che si legge in home page.

La si potrebbe chiamare “manovra Microsoft”: si tratta cioè della legge per la quale se un servizio, un software o un sito hanno raggiunto una massa tale di utenti da essere di gran lunga il più utilizzato tra i competitor, qualsiasi innovazione tali competitor metteranno in piedi sarà replicata dal player dominante che in virtù della sua popolarità potrà imporre il suo standard anche per quella tecnologia.

L’idea di un live feed simile infatti non è una novità di Facebook ma si trova già in altri social network di seconda fascia come FriendFeed o Twitter. In particolare l’idea sembra guardare molto a FriendFeed, il social network che sta guadagnando in popolarità grazie alla sua idea di base fondata sul creare un feed unico di tutte le attività dei propri contatti, sia che si svolgano su FriendFeed sia che si svolgano su altri siti partner, in modo da riunire in un’unica destinazione tutte le separate attività.

Facebook ci aveva in un certo senso provato con Beacon, ma lo sfondo commerciale di tutta la questione aveva sollevato non poche polemiche. Tuttavia l’idea era già quella: monitorare le attività degli utenti non solo limitatamente all’area Facebook. La funzione di feed è stata infatti da subito la cosa più innovativa e interessante del social network.

Un live feed come quello ora esibito sul social network di Mark Zuckerberg è stata un successiva idea implementata in maniere diverse da Twitter e FriendFeed. Nessuno dei due però può vantare la vasta base utenti e l’appeal mainstream di Facebook, cosa che fa sì che solo in mano a Facebook un simile strumento possa rivelarsi realmente e concretamente innovativo.

Notizie su: