QR code per la pagina originale

USA: arrestato l’amministratore di Elitetorrents

,

La persecuzione che si protrae dal 2005 contro il sito torrent Elitetorrents sembra continuare.

L’FBI infatti ha arrestato Daniel Dove, amministratore del tracker BitTorrent statunitense condannato a scontare una reclusione di 18 mesi di carcere ed a pagare una sanzione pecuniaria pari a circa $ 20.000.

Nel 2005 ricordiamo, l’FBI, unitamente all’US Immigration and Customs Enforcement (ICE), una sorta di Agenzia Governativa del Ministro degli Interni americano, aveva condotto una brillante operazione per smantellare il noto sito torrent dalla Rete che contava più di 130.000 iscritti.

Inizialmente l’amministratore Daniel Dove si era proclamato innocente puntando ad evitare il pagamento dell’esosa sanzione pecuniaria.

La giuria però ha ribadito la colpevolezza di Dove in quanto egli è stato responsabile della gestione del sito, degli uploader nonché della distribuzione di materiale protetto da copyright.

La Corte degli Stati Uniti ha condannato il giovane amministratore alla pena detentiva di 18 mesi ed al pagamento di una multa di $ 20.000.

Daniel Dove non è l’unico amministratore di un tracker torrent ad essere caduto nelle maglie dell’FBI.

Nel 2006 era toccato a Scott McCausland, reo di violazione del diritto d’autore attraverso i canali BitTorrent e condannato a “soli” 5 mesi di carcereed al pagamento di una sanzione di $ 3000.

Sembra che questo giro di vite non sia per nulla terminato, tant’è che molti amministratori di tracker torrent attualmente risiedono fuori dagli Stati Uniti d’America.

Notizie su: