QR code per la pagina originale

Vivendi ricorre ancora al capitale di debito

,

Vivendi, una delle società europee più importanti del continente nel settore dell’entertainment digitale, ha dichiarato l’intenzione di emettere un’obbligazione di sette anni al fine di recuperare fondi necessari per porre in essere le proprie politiche di sviluppo.

La notizia è rimbalzata sui principali media di settore, anche se si attendono ancora ulteriori dettagli: l’indiscrezione è infatti trapelata grazie all’annuncio di un membro del vertice aziendale, che però non si è soffermato che sui principali dati dell’operazione.

L’obbligazione sarà collocata attraverso la gestione della HSBC e della Societe Generale, e avrà un taglio complessivo compreso tra i 500 e i 600 milioni di euro.

Reuters, agenzia che ha riportato tra i primi la notizia, ricorda che il rating di Standard & Poor’s e Fitch per la compagnia è pari a BBB, mentre è di Baa2 per Moody’s.

Notizie su: