QR code per la pagina originale

Wikipediana

Intervista a Frieda Brioschi, appena eletta alla presidenza di Wikimedia Italia. Sarà lei a guidare i prossimi passi dell'edizione italiana dell'enciclopedia online ed è lei a descriverci oggi il rapporto tra l'Italia ed i wikipediani

,

Se Wikipedia aleggia ormai nell’immaginario collettivo come grande realtà del web (e non solo), non sempre è facile capire chi ci stia dietro il progetto. Tra il creatore Jimmy Wales e la moltitudine degli autori che costituiscono la base del progetto, infatti, v’è un sostrato intermedio che compie un lavoro degno di encomio: Wikimedia serve a tutto ciò, a stabilire le linee guida della cooperazione ed a delineare le regole dell’enciclopedia libera. Da pochi giorni l’Italia ha un nuovo Presidente (un ritorno, per la verità) alla guida della propria Wikimedia: si tratta di Frieda Brioschi, alla quale abbiamo rivolto alcune domande per approfondire il lato di Wikipedia che non vediamo mai.

«Voglio una comunità che recuperi il buon senso, se si ricorda dove l’ha messo, che recuperi il senso dell’umorismo e sappia ridere di se stessa ogni tanto, che sappia pensare e non abbia bisogno di creare regole per far rispettare le regole, che si ricordi che l’anima del progetto è sottilmente anarchica, che rammenti che il nostro strumento principale è la collaborazione». Questo il “credo” di Frieda, questo il suo manifesto programmatico da Presidente di Wikimedia Italia: «Voglio una comunità che lavora e non una comunità di politici, di persone che costruiscono e non che distruggono, una comunità dove ciascuno è libero di usare i suoi pesi e le sue misure in un numero grande a piacere».

Innanzitutto complimenti, Frieda, per la fresca nomina a Presidente di Wikimedia Italia. In cosa consiste il tuo ruolo e quanto tempo occupa?
«Grazie! Per me è stata una piacevole sorpresa tornare a essere il presidente di WMI, dopo l’anno passato nel board di Wikimedia Foundation. Ho sempre pensato che il presidente debba essere la persona più di tutte vigila sul cammino dell’associazione a volte seguendola e a volte facendole strada, a seconda del tratto di strada che sta percorrendo.
Non è impegnativo come un lavoro fulltime, ma ci sono stati momenti in passato in cui è stato molto diverso. Dipende dal direttivo con cui si collabora e da quanto sono reattivi i soci rispetto ai progetti che decidiamo di intraprendere»

A cosa è dovuto il tuo impegno in Wikimedia Italia? Una sorta di “vocazione”? Di cosa si occupa Frieda Brioschi al di fuori del mondo Wikipedia?
«Sono stata tra i soci fondatori di WMI nel giugno 2005 e mi sembra naturale occuparmi di qualcosa che ho contribuito a creare. Wikimedia Italia è nata come proseguo dell’esperienza mia e di altri amici all’interno del progetto Wikipedia. “Vocazione” mi sembra eccessivo.. ma gli studi sulle motivazioni che spingono i wikipediani ad investire così tanto tempo nel progetto proliferano senza trovare la risposta finale! Nel mondo reale sono l’IT manager di una media company che vuole realizzare una enciclopedia video»

Notizie su: