QR code per la pagina originale

Strada ancora in salita per il Blu Ray

Vinta la guerra contro HD DVD, il nuovo formato ad alta definizione Blu Ray stenta ancora ad affermarsi a causa dei prezzi molto alti. Secondo gli analisti, la saturazione del mercato dei DVD tradizionali potrebbe presto giovare al nuovo standard

,

Anche i vincenti hanno talvolta bisogno di avere qualche conferma sul loro rango. È il caso del formato Blu Ray, che da poche ore ha ricevuto l’ennesima benedizione a scapito del rivale HD-DVD, rimasto sul terreno dopo una intensa battaglia per la supremazia nei supporti per l’intrattenimento home-video ad alta risoluzione. Dopo una attenta analisi delle prime prestazioni di Blu Ray, la società di analisi e consulenza In-Stat ha dato la sua solenne conferma, proclamando vincitore il formato destinato a soppiantare il rivale HD-DVD.

La proclamazione porta però con sé alcuni avvertimenti, utili per comprendere l’attuale situazione del mercato home-video, con i DVD tradizionali ancora estremamente diffusi e i nuovi formati ad alta definizione che talvolta faticano a trovare un loro spazio. L’attuale prezzo dei lettori in grado di decodificare il formato Blu Ray costituisce, al momento, il principale ostacolo per la diffusione della nuova tecnologia. Stando a In-Stat, infatti, il 2008 sarà ancora appannaggio dei comuni DVD, i cui lettori hanno ormai saturato quasi completamente il mercato, preparando dunque un futuro commerciale per i migliori e più definiti Blu Ray.

Secondo la società di analisi, il nuovo formato ad alta definizione dovrebbe trovare un crescente interesse da parte dei consumatori, tale da consentire una progressiva diffusione della tecnologia a prezzi maggiormente competitivi e abbordabili da parte degli utenti. La strada da percorrere per il nuovo standard non sarà comunque semplice, specie per l’attuale volume di vendite dei riproduttori e registratori DVD tradizionali. Stando ai dati forniti da In-Stat, i player per Blu Ray venduti nel corso del 2008 dovrebbero raggiungere quota 5 milioni, un risultato importante, ma ancora marginale se confrontato con i 142 milioni di player e registratori DVD venduti lo scorso anno.

I livelli di vendita dei dispositivi in grado di leggere il formato DVD standard sono comunque in sensibile calo in Nord America, Europa, Giappone e Cina, a dimostrazione del crescente interesse da parte dei consumatori per i nuovi modelli concepiti per la decodifica dello standard Blu Ray. Solamente nei paesi in via di sviluppo il volume di vendita dei DVD tradizionali rimane costante.