QR code per la pagina originale

Cambia il mondo assieme a Google

In occasione dei festeggiamenti per il suo decimo compleanno, Google ha dato il via libera al Progetto 10^100, concorso di idee con l'obiettivo di cambiare il mondo, aiutando il maggior numero di persone possibile

,

Nel corso dei festeggiamenti per il suo decimo compleanno, Google ha ben pensato di proporre un concorso basato sugli elementi chiave su poggia la stessa società, ovvero la tendenza allo sviluppo esponenziale nel corso del tempo e il desiderio di migliorare la vita delle persone. Il progetto 10^100 (pronunciato ‘Progetto 10 alla centesima’), rappresenta un concorso di idee con l’obiettivo di cambiare il mondo e aiutare il maggior numero di persone possibile; sarà compito di Google selezionare le idee più meritevoli e provvedere alle risorse necessarie per realizzarle.

Il primo passo consiste nell’incanalare le idee e la creatività delle persone attraverso un modulo online da compilare accuratamente; una volta inviata la propria proposta (che può essere anche corredata da un breve video), Google provvederà a scegliere le 100 idee più significative, rendendo pubblica la selezione il giorno 27 gennaio 2009; sarà a quel punto compito del pubblico selezionare i 20 semifinalisti. Alla fine, un comitato consultivo sceglierà un massimo di cinque idee da realizzare. Al fine di portare a compimento le idee dei finalisti, verrà avviata una procedura RFP (richiesta di offerta) al fine di identificare le organizzazioni e le proposte più idonee a realizzare le idee selezionate e il motore di ricerca metterà a disposizione un finanziamento di 10 milioni di dollari.

Il comitato consultivo, composto da esperti di riconosciuta competenza nei settori individuati dalle categorie di presentazione delle idee, baserà le proprie decisioni su cinque criteri: portata, ovvero il numero di persone coinvolte dall’idea, impatto, realizzabilità, efficienza e longevità. Diviene quindi importante non solo domandarsi come sia possibile aiutare la gente, ma anche quale sia l’elemento tramite il quale raggiungere il maggior numero di persone possibile.

Non è prevista alcuna ricompensa monetaria per gli autori delle idee selezionate, ma Google promette qualcosa di molto più utile del vile denaro: «innanzitutto un buon karma e la soddisfazione di sapere che la tua idea può davvero aiutare molte persone».

Notizie su: