QR code per la pagina originale

Osservatorio Multicanalità 2008

,

Per tastare il polso di una tendenza, di un mercato, di un settore, di un target, non c’è nulla di meglio che un osservatorio permanente.

Poter contare su un campione base, su una struttura, su finanziamenti sicuri, e avere la garanzia che i risultati non vengano passati velocemente in rassegna e relegati nel cassetto. L’Osservatorio Multicanalità è riuscito a infilare due edizioni consecutive: quanto di buono realizzato nella prima edizione servirà per costruire l’edizione attuale, non sarà lavoro buttato al vento.

Ma cosa è questo osservatorio? L’obiettivo è analizzare i comportamenti e le tendenze di acquisto degli italiani per verificare quanta “multicanalità” c’è in noi. Ovvero quanto siamo propensi a farci attrarre da più canali di comunicazione e quanto questi influenzino i nostri acquisti.

Se ormai è risaputo che “gli italiani prima di un acquisto ricercano informazioni su Internet”, è piuttosto interessante conoscere altri dettagli di questa propensione, e quanto essa sia integrata con altre tendenze più radicate, come il passaparola e la fiducia che riponiamo nei marchi più conosciuti e “visti”.

In ottica marketing, i risultati forniti dall’Osservatorio diventano strumenti di analisi per capire (in ogni segmento di mercato) quanto possa essere produttivo e remunerativo concedere spazio ad attività di comunicazione e promozione che vadano oltre i mezzi tradizionali.

Quanto, insomma, la torta debba essere variegata per colpire il nostro target.

Notizie su: