QR code per la pagina originale

L’iPhone 3G cinese è diverso

,

Parlando dell’approdo di iPhone 3G in 29 nuovi paesi, erano state riportate alcune considerazioni sulle resistenze incontrate da Apple nel mercato cinese.

Sembra che China Mobile, l’operatore in trattative con Cupertino, abbia fatto richieste incredibili e inderogabili: sì all’iPhone 3G, ma senza 3G né WiFi.

Stando ad una relazione della Daiwa Institute of Research, al noto produttore taiwanese Hon Hai Precision Industry sarebbe stata commissionata la costruzione di iPhone 3G senza antenna WiFi e senza supporto alle reti di terza generazione.

Il motivo sembra essere la rete 3G China Mobile (basato sul TD-SCDMA): quest’ultima è infatti incompatibile con gli standard usati in occidente (adottati invece da gestori minori cinesi come China Telecom) e quindi supportati da iPhone.

Le richieste di China Mobile, dunque, rendono sostanzialmente inutile lo “sblocco” del telefono Apple poiché di fatto non sarebbe utilizzabile con la concorrenza. Se la notizia venisse confermata, sarebbe la prima volta che Apple si piega alle esigenze (o richieste) di un particolare mercato, al di là dei necessari adattamenti linguistici e localizzazioni.

Tuttavia, la Cina ha numeri tanto grandi dalla sua (i 415 milioni di utenti China Mobile, per esempio), che un lancio in questo paese potrebbe rappresentare per Apple un’attrattiva irresistibile. Evidentemente, una di quelle cui non si può dire di no.

Notizie su: