QR code per la pagina originale

RealDVD, gli Studios passano alle vie legali

Come ci si aspettava il mondo del cinema non ha gradito il nuovo software della Real che consente di copiare su hard disk il contenuto di un DVD. Gli studios sembrano non gradire nemmeno il fatto che il contenuto copiato mantenga le protezioni originali

,

Era solo questione di tempo prima che la reazione delle case di produzione cinematografiche all’uscita di RealDVD si facesse sentire. Si tratta nella fattispecie di un nuovo software della Real che per la prima volta consente la copia integrale di un DVD su disco rigido: fino ad ora per compiere tale operazione era necessario passare attraverso l’uso di software facilmente attribuibile all’ecosistema della pirateria informatica.

«Più che RealDVD si dovrebbe chiamare RubaDVD!» ha dichiarato Greg Goeckner, vice presidente esecutivo della MPAA «La Real sa bene che il suo software è illegale e mina la fiducia tra la comunità tecnologica e quella cinematografica». Tuttavia la vera peculiarità di RealDVD non è tanto poter copiare un intero DVD su disco rigido quanto farlo mantenendo inalterate le protezioni CSS. Il disco dunque non viene “rippato”, ma semplicemente copiato: non c’è infrazione delle leggi sulla protezione, ma solo portabilità. O almeno questa è la linea difensiva sostenuta dalla Real.

Non sembrano però essere daccordo gli studios che prontamente hanno denunciato la casa di software chiedendo una multa di due milioni di dollari e il ritiro del software dal mercato appellandosi al Digital Millenium Copyright Act. Di contro anche la Real ha citato in giudizio la DVD Copy Control Association, Disney, Twentieth Century Fox, NBC Universal, Warner Bros e Viacom. Lo scopo è ottenere una sentenza che ratifichi come RealDVD sia in linea con la licenza della DVD Copy Control Association.

A propria difesa Real Networks sicuramente citerà il fatto che anche gli stessi studios hanno cominciato a concepire la distribuzione dei propri film all’insegna della portabilità dei contenuti. Molti, infatti, hanno inserito nei propri DVD anche una versione in file del film da poter fruire sui propri computer.