QR code per la pagina originale

Il sito mobile del Linux Journal

,

Il mobile Web viene considerato un canale distributivo da un numero sempre maggiore di testate online, che investono quindi risorse nella creazione dalle versioni mobili del loro sito. Anche Linux Journal ha compiuto questo passo, realizzando la versione ottimizzata per piccoli schermi raggiungibile all’indirizzo m.linuxjournal.com

Rispetto alla versione full, sono davvero poche le cose che quella mobile si fa mancare: troviamo infatti tutti gli articoli, la possibilità di inserire i commenti, di accedere al forum, le immagini e la segnalazione delle pagine sui maggiori siti di social bookmarking conosciuti in rete.

La home page si presenta come una vetrina che espone i contenuti più recenti provenienti dalle diverse aree della rivista: le news, gli how-to, le recensioni dei prodotti, le “cover story” e altro ancora. Navigando poi nelle altre sezioni disponibili, si può accedere agli articoli divisi per categoria, al forum, all’iscrizione alla newsletter ad all’ultimo numero di Linux Journal in vendita.

Viene mantenuta la stessa politica di accesso ai contenuti adottata per la versione full di Linux Journal: sono liberamente accessibili tutti gli articoli dei passati numeri del giornale, mentre per leggere quelli attualmente in edicola occorre un account da abbonati, non sottoscrivibile però da mobile.

Si sente comunque la necessità di qualche ottimizzazione: gli articoli non sono paginati e contengono le versioni non ottimizzate delle immagini. Questo porta il peso delle pagine a superare quasi sempre i classici 20KB consigliati per la compatibilità con tutti i browser per cellulari, anche i meno dotati. Senza considerare lo scomodo consumo di banda per chi ha un contratto di connettività a consumo.

Le pagine del forum, pur presentando una versione ottimizzata, risultano di difficile consultazione dato che obbligano ad un frequente scrolling sia orizzontale che verticale, operazione che rischia di far passare in poco tempo la voglia di sapere cosa hanno da dire i lettori sugli argomenti trattati.

Scendendo nei dettagli, ho notato che la barra dei menù è presente solo nella parte iniziale della pagina, quindi una volta arrivati in fondo a quest’ultima, è necessario riscorrerla fino all’inizio se si vuole accedere a qualche altra sezione. Infine, manca un link che porti alla versione full del sito, per sfruttare appieno la ricca esperienza di navigazione di cui sono capaci i mobile browser di ultima generazione.

Ultimo appunto, l’assenza di una funzione di ricerca tra i contenuti proposti, fondamentale trovandosi davanti ad un sito che ha davvero moltissime informazioni da offrirci. Ma nonostante quanto detto, l’impressione globale è positiva e il tempo per aggiustare qualcosa ci sarà di sicuro.

Notizie su: