QR code per la pagina originale

Patch multiple per le applicazioni Apple

Aggiornamenti per iTunes, Apple TV e Mobile Me, attesi update che pongono rimedio sia ai problemi di funzionalità che a quelli di sicurezza evidenziati un po' da tutte le parti. Gran parte dello sforzo è stato rivolto alla compatibilità con Windows

,

Arrivano aggiornamenti da Apple sia per iTunes, sia per la Apple TV, sia per MobileMe. Ma oltre ad introdurre nuove idee e funzionalità, gli update offrono soprattutto riparo a diverse falle registrate, anche se ancora non si prospetta soluzione ai problemi segnalati nei giorni scorsi da Aviv Raff.

Innanzitutto c’è iTunes che, dopo il recente traguardo della versione 8, corre subito ai primi ripari con una 8.0.1 da 59 Mb che in generale ne migliora la stabilità e le performance delle applicazioni. In particolare Cupertino ha lavorato per evitare il ripresentarsi del noto bug che affligge la versione per Windows Vista e che porta alla visualizzazione del temuto blue screen of death quando si connette un iPod. Apple non ha inoltre dimenticato le molte segnalazioni riguardo i problemi di sincronizzazione e in riferimento alle playlist Genius.

Parte dell’update è relativa al trattamento dei file video, risolve cioè il problema che causava la cancellazione di alcuni file video appena scaricati ed elimina la divisione che esiste tra file video in definizione standard e file ad alta definizione.

Ma grande attenzione è stata riservata anche e soprattutto alla Apple TV, afflitta da alcuni bug già segnalati anche da Secunia. Infatti alcuni video realizzati ad arte al pari di immagini PICT possono consentire la chiusura inaspettata del software o ancora peggio l’esecuzione di codice arbitrario.

I miglioramenti di funzionalità invece consentono il download dei video acquistati direttamente sul device e un miglioramento nel modo in cui l’interfaccia dello slideshow fotografico e di YouTube si adattano ai diversi schermi. Inoltre ora la Apple TV può godere anch’essa dei benefici delle playlist Genius se opportunamente sincronizzata con iTunes.

Infine anche MobileMe ha ricevuto una revisione migliorando potenzialità e prestazioni: ora il servizio consente la sincronizzazione anche di 2000 contatti, ma evita accuratamente che vengano sincronizzati dati con Microsoft Exchange, ancora non supportato.

Notizie su: