QR code per la pagina originale

Foto in tre dimensioni, dalla macchina alla cornice

,

Mentre le grandi società di produzione e gli esercenti cinematografici continuano a credere che il cinema in 3D salverà l’industria, perchè non è replicabile in casa e quindi non piratabile, la tecnologia segue il suo corso e dopo i televisori 3D arriva l’annuncio del primo modello di fotocamera 3D.


A produrla è Fujifilm.

La fotocamera ha due obiettivi con lenti da 6mm più o meno alla stessa distanza tra di loro di quanto lo sono gli occhi umani per catturare l’immagine ad angolature diverse ed elaborarla dando l’illusione della tridimensionalità.
Le due lenti si sincronizzano automaticamente in modo che ognuna sappia cosa fa l’altra e soprattutto in modo che i due otturatori si muovano simultaneamente. Dal punto di vista qualitativo poi la fotocamera è dotata di standard qualitativi non differenti da quelli delle normali macchine digitali 2D.

Ovviamente, poi, assieme alla fotocamera Fujifilm commercializza anche una cornice digitale dotata di schermo LCD adatto alla visualizzazione di immagini tridimensionali.