QR code per la pagina originale

ioXtreme: SSD velocissimo su PCI Express x4

,

Tutti i più veloci dischi a stato solido in commercio utilizzano l’interfaccia SATA II per il collegamento alla scheda madre. La velocità teorica di questo tipo di connessione è di 3 GB/sec, pari a 384 MB/sec.

L’azienda Fusion-IO ha già progettato un disco a stato solido, ioDrive, espressamente rivolto al settore del server storage per la realizzazione di Storage Area Network (SAN).

Il nuovo disco ioXtreme, basato sull’architettura ioMemory, è costituito da celle NAND di tipo SLC saldate su una scheda PCI Express x4. Tale interfaccia infatti garantisce una maggiore larghezza di banda rispetto a quella SATA II.

L’utilizzo di un controller altamente ottimizzato consente di raggiungere velocità impressionanti: 600 MB/sec in scrittura e 700 MB/sec in lettura, con la capacità di eseguire più di 120000 IOPS (Input/Output Operations Per Second) in lettura e scrittura.

Il tempo di accesso è praticamente nullo e pari 50 microsecondi, mentre la presenza della tecnologia Wear Leveling garantisce una vita media fino a 100 anni, supponendo di scrivere e cancellare 1 TB di dati al giorno.

Il disco trova impiego in supercomputer che devono gestire file di grandi dimensioni oppure elaborare complesse immagini tridimensionali.

Inizialmente è prevista una versione da 80 GB, la cui commercializzazione inizierà all’inizio del 2009 ad un prezzo di circa 1000 dollari. Anche se il prezzo iniziale è elevato, vista la presenza dell’interfaccia PCI Express x4, nulla vieta l’installazione di PC desktop high end.

Notizie su: