QR code per la pagina originale

La Internet Key di Vodafone finisce in Parlamento

,

Arriva da Punto informatico una notizia molto interessante ma che non sorprende. La Internet Key di Vodafone, la chiavetta/modem USB UMTS/Hsdpa è finita in Parlamento. Nell’interrogazione parlamentare si è cercato di capire il perché delle sue prestazioni così basse e il perché delle grandi lamentele dei suoi utenti.

Ma perché non ci sorprendeva? In un articolo del blog PMI.it già da tempo si parlava delle scarse prestazioni della Internet Key di Vodafone e la notizia di oggi è solo la conclusione di una storia molto brutta che si trascinava oramai da troppo tempo.

Ma quali i maggiori problemi delle chiavette USB del gestore di telefonia mobile inglese? Principalmente le prestazioni reali che spesso si dimostravano all’atto pratico ben inferiori alla media.

La Vodafone pubblicizzava la sua Internet Key come in grado di raggiungere velocità elevatissime pari a 7,2Mbit in download e 2Mbit in upload. Tutti sappiamo che queste sono velocità puramente teoriche, ma purtroppo le velocità reali riportate dagli utenti Vodafone non sono nemmeno paragonabili alle velocitòà medie in HSDPA degli altri gestori come Tim o Tre.

Basse velocità che dimostrerebbero come la rete mobile Vodafone sia satura, quindi troppi clienti su una infrastruttura non adeguata. A riprova di ciò il fatto che le linee funzionavano discretamente solo nei grandi centri urbani dove le infrastrutture sono più corpose e la banda a disposizione maggiore.

Insomma problemi di velocità, di stabilità e malfunzionamenti vari, in questi mesi gli utenti della Internet Key di Vodafone hanno passato un vero calvario. Speriamo che l’interrogazione parlamentare possa portare Vodafone a rimediare velocemente al problema, ne va della sua immagine.

Notizie su: