QR code per la pagina originale

E se il Web 2.0 ci avesse stufato?

,

Controlli i “feed RSS” e si parla di 2.0, leggi la mail e arrivano notifiche da MySpace o Facebook, controlli le ultime notizie e si parla di 2.0.

Si leggono i blog e non si fa altro che parlare di 2.0.

Ma se tutto questo avesse stancato?

Questo articolo provocatorio vuole insistere proprio su questo: c’è qualcuno di voi che si sente stanco o stufo di tutto questo rumoreggiare sul fenomeno?
Pensiamo quanto tempo dedichiamo giornalmente all’uso delle nuove tecnologie, pensiamo a quanto si spende o si guadagna con i nuovi media, pensiamo semplicemente a quanto se ne parli: troppo? O forse è ancora troppo poco?

Ammettiamolo: non passa giorno che non si parli di un nuovo servizio o di un’applicazione particolarmente innovativa: il fenomeno avrà mai fine? Si arriverà a un periodo di stabilità?
Intendiamoci: non che i servizi ci dispiacciano, anzi, molte delle idee 2.0 sono davvero eccellenti e spesso ci aiutano a semplificare la nostra vita – virtuale e non.

Sta di fatto che se uno dei problemi dell’era 2.0 è proprio l’overload informativo, un motivo ci sarà. Personalmente penso che oggi, si senta molto di più questa esigenza rispetto al passato.

I tempi di lavoro e tempo libero si sovrappongono in maniera decisamente marcata, senza più quella distinzione che un tempo permetteva la giusta gestione dei propri spazi personali e professionali.

Certo è che la domanda finale è sempre una e unica: come si risolve? Facendo l’opportuna selezione tra ciò che ci serve e ciò di cui non abbiamo bisogno: per destreggiarsi in un mondo così complesso non possiamo che migliorare il nostro rapporto con le tecnologie e il nostro grado di consapevolezza nell’uso di questi strumenti.

Per come la vedo io non esistono molte altre vie d’uscita.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni