QR code per la pagina originale

La Nuova Zelanda affila le armi contro gli sharer

,

La “dottrina Sarkozy” pare sia stata accolta con benevolenza in Nuova Zelanda, dove hanno approvato il Copyright Emendament Act 2008 che dal prossimo mese di Febbraio entrerà in vigore.

Mediante questa legge, gli ISP avranno l’obbligo (e non la sola facoltà) di interrompere definitivamente le connessioni Internet dei pirati rei di aver violato il diritto d’autore.

Infatti il provider dovrà interrompere il suo rapporto commerciale con l’utente “indisciplinato”, qualora quest’ultimo attui una condotta recidiva e si renda colpevole di reati.

Dopo le varie polemiche suscitate in Europa, dunque la nota “dottrina Sarkozy” è legge di Stato in Nuova Zelanda, anche se nel Paese sono in molti che hanno numerose perplessità legate alla nuova normativa sulla pirateria.

Secondo molti, è stato attribuito al provider troppo potere, e, nello stesso tempo, l’internauta non ha reali possibilità di difendersi dalle accuse contro di lui formulate.

Notizie su: