QR code per la pagina originale

Norvegia: le associazioni in difesa degli sharer

,

L’NCC, ovvero il Consiglio norvegese dei consumatori, è sceso in campo per tutelare i diritti dei cittadini che hanno ricevuto una lettera dal proprio ISP che li accusava di pirateria contenente inoltre una richiesta di maxirisarcimento.

Molti internauti, spaventati dalle possibili ripercussioni, hanno pagato e soddisfatto le richieste degli ISP.

Con l’istituzione della Commissione neutra, avente funzioni di controllo, non sempre gli utenti saranno obbligati a soddisfare le richieste monetarie dei fornitori del servizio di connettività.

La commissione fornirà un valido responso legale sulle controversie che si instaureranno tra internauti e provider relativamente la violazione del diritto d’autore in Rete.

In sostanza, una volta ricevuta la lettera, l’internauta la girerà alla commissione che esaminerà la presunta violazione.

L’NCC ancora una volta, attraverso i suoi legali si batte duramente per difendere i diritti dei consumatori dalle continue angherie e soprusi commessi dalle major.

La Norvegia rispecchia l’immagine di un Paese altamente democratico che allontana le insidie della oramai passata “dottrina Sarkozy” e di tutto quel meccanismo composto da ingenti interessi economici e politici a danno dell’utente finale.

Notizie su: