QR code per la pagina originale

Dead Pownce walking

Il prossimo 15 dicembre Pownce verrà definitivamente chiuso. La decisione deriva dalla recente acquisizione del sistema per il microblogging da parte del colosso dei blog SixApart. Al momento il servizio non verrà sostituito da una nuova piattaforma

,

Pownce morirà il prossimo 15 dicembre. A fornire la cronaca di una morte annunciata sono stati Leah Culver e Mike Malone, due dei principali artefici dell’avventura nel microblogging lanciata dalla piattaforma negli ultimi giorni del giugno del 2007. La decisione deriva dalla recente acquisizione da parte di Six Apart, società leader nella creazione di servizi consumer e professionali per la gestione dei blog.

Come da tradizione, le due società non hanno comunicato l’entità economica della transazione che ha consentito l’acquisizione di Pownce. Permangono, inoltre, numerosi dubbi sulle reali intenzioni di Six Apart, che integrerà nei suoi gruppi di lavoro Culver e Malone. Secondo alcuni analisti, la società californiana sarebbe difficilmente interessata alla creazione di una piattaforma maggiormente concorrenziale rispetto a Pownce per contrastare Twitter, mentre potrebbe sfruttare le conoscenze dei due sviluppatori per integrare nelle sue attuali piattaforme per i blog nuovi strumenti per aggiungere funzioni legate al microblogging.

«Siamo molto felici che Six Apart voglia investire per far accrescere la visione in cui noi fondatori di Pownce crediamo così fermamente e siamo molto ansiosi di portare il nostro apporto ai prodotti di Six Apart. Mike e io siamo diventati parte del team di sviluppatori di Six Apart e non vediamo l’ora di collaborare con il talentuoso gruppo che ha creato gli incredibili strumenti per il blogging e per il publishing» scrive Leah Culver in un post sul blog ufficiale di Pownce, sottolineando l’importanza del passaggio verso Six Apart.

Dopo circa un anno e mezzo l’esperienza di Pownce è dunque giunta al capolinea. Nonostante le soluzioni tecnologiche innovative offerte agli utenti, la startup non era mai riuscita a conquistare un bacino molto ampio di account. A partire da ieri, la piattaforma non accetta più nuove iscrizioni, mentre agli internauti già iscritti è stata inviata una email per comunicare la chiusura del servizio e i dettagli relativi all’esportazione dei propri contenuti su nuove piattaforme. Attraverso lo strumento “Export” raggiungibile dalla sezione “Settings” della pagina principale di Pownce, ogni utente avrà la possibilità di scaricare i post inseriti per poi trasferirli su altri servizi per il blogging come WordPress, TypePad e Vox.

Notizie su: