QR code per la pagina originale

Agli sgoccioli le scorte di iPod per Natale

Contrariamente alle aspettative il lettore mp3 di Apple si sta rivelando uno degli oggetti più richiesti anche in una stagione di crisi economica. I consumatori si concentrano sui prodotti più sicuri e l'iPod ha comunicato meglio il proprio valore

,

In una nota gli analisti della Kaufman Bros. hanno reso noto che sembra ci saranno dei problemi di magazzino per gli iPod. Il lettore mp3 della Apple si sta rivelando più richiesto di quanto la compagnia avesse preventivato e, come già altri oggetti, potrebbe diventare introvabile per Natale.

Cupertino potrebbe rimanere infatti spiazzata dalla grande richiesta nonostante la recessione e le paventate ipotesi di crisi delle vendite. Già Amazon.com ha dichiarato di essere a corto di scorte, dichiarazione a cui hanno fatto seguito anche le grandi catene come Wal-Mart, BestBuy e Target. In seguito alle grandi spese del Black Friday, infatti, comincia a profilarsi l’idea per cui l’iPod sia una sicurezza su cui puntare.

Shaw Wu, analista di Kaufman Bros, ha ipotizzato che l’iPod sia come il BigMac, una sicurezza in termini di quantità e qualità del prodotto e anche se ha un costo superiore ai rivali sarebbe in grado di dare ai consumatori la consapevolezza di non aver sbagliato l’acquisto: «L’oggetto riesce a comunicare bene ai consumatori il suo valore».

Al momento nei negozi online i tempi di attesa medi per un iPod da 8Gb come quelli per un iPod da 16Gb si sono dilatati da 3 a 5 settimane e dietro l’angolo sembra arrivare il medesimo problema per gli altri modelli. Dalla compagnia non fanno sapere nulla e non è noto se tali problemi si riscontreranno anche nei negozi tradizionali.

Al momento dalle previsioni degli analisti sembra dunque che Apple riuscirà a vendere tra i 18 e i 21 milioni di iPod, mentre l’anno scorso ne vendette 22 milioni. Un calo del 5% su base annua, ma un aumento del 90% rispetto alle vendite di Settembre.