QR code per la pagina originale

Ballmer auspica tempi brevi per Microhoo

In una intervista, il CEO di Microsoft Steve Ballmer ha auspicato tempi brevi per un eventuale accordo nel comparto delle ricerche online con Yahoo. Le dichiarazioni del numero uno di Redmond riaprono le speculazioni sull'infinita questione Microhoo

,

Prima Microsoft stipulerà un accordo con Yahoo, meglio sarà per tutti. Potrebbe essere sintetizzato così il pensiero di Steve Ballmer, CEO del colosso dell’informatica, sull’opportunità di stringere un patto con Yahoo per il delicato settore delle ricerche online. Dichiarazioni importanti, che indicano una nuova apertura nei confronti del famoso motore di ricerca, segnato da un momento difficile che ha portato anche alle recenti dimissioni del suo amministratore delegato, Jerry Yang.

In una lunga intervista rilasciata al quotidiano statunitense The Wall Street Journal, Ballmer ha espresso la propria visione sui possibili futuri scenari legati alle ricerche online e a Microsoft, da tempo impegnata a recuperare le distanze nei confronti di Google. La società di Redmond ha dimostrato nel corso delle ultime settimane di credere molto in un nuovo piano per rilanciare il suo Live Search. Una operazione su più fronti, che all’inzio di quest’anno aveva portato Microsoft ad assumere Qi Lu, un vero esperto del settore e già collaboratore di Yahoo, come nuovo direttore esecutivo del comparto ricerche.

«Penso che un accordo sulle ricerche abbia molto senso per Microsoft e Yahoo, penso di essere stato molto disponibile su questo punto. Questo vale da quando Qi si è unito al nostro team e valeva prima che Qi lo facesse. Naturalmente la gestione logistica di una integrazione di questo tipo può essere più semplice se si può contare su qualcuno che conosce entrambe le parti. Ma questo non è stato uno dei fattori determinati che ci ha portato a scegliere Qi» ha dichiarato Steve Ballmer, rivelando di essere ancora interessato alla possibilità di un patto con Yahoo per le ricerche online.

Notizie su: