QR code per la pagina originale

Babelgum arriva sul cellulare

,

Da un articolo di Giorgio Lonardi per Repubblica.it, arriva la notizia del lancio di un servizio di IPTV gratuito per i cellulari offerto da Babelgum.

Vi avevamo già parlato della possibilità di un accordo tra Babelgum e Vodafone per la distribuzione di contenuti video tramite il cellulare, adesso c’è l’ufficialità e la possibilità di testare il servizio.

Al momento è disponibile gratuitamente in UMTS per gli utenti Vodafone possessori di iPhone (direttamente da App Store via iTunes) e per i possessori di Nokia 6210 e N95 (da scaricare direttamente sul tuo cellulare accedendo a Vodafone Live). Per gli altri operatori è invece possibile utilizzarlo gratuitamente tramite WiFi.

Il progetto è interessante e dispendioso dal punto di vista economico, soprattutto considerando che è tutto offerto gratuitamente e che gli unici ricavi saranno quelli pubblicitari. Però questa coraggiosa iniziativa ha il pregio di investire su qualcosa di nuovo e molto richiesto dal pubblico.

Non è una sorpresa, infatti, il successo dei motori di ricerca video sempre più in voga, ormai, tra gli utenti del Web. Offrire video gratuitamente sui cellulari di nuova generazione darà sicuramente i suoi frutti in termini di pubblico, sia perché al momento è l’unica soluzione gratuita, sia perché sono sempre di più gli acquirenti dei nuovi cellulari multimediali, diventati ormai sempre più media player.

Riguardo ai contenuti, i responsabili di Babelgum annunciano che la programmazione ricalcherà lo stile del Web, puntando principalmente su musica, film, intrattenimento e cartoon, oltre naturalmente a contenuti professionali da tutto il mondo. Nei server di Babelgum ci sono già più di 4 mila ore di filmati di ottima qualità e per il futuro si sta pensando di coinvolgere i migliori videomaker della rete, con l’intenzione di dare spazio a nuovi talenti.

Speriamo che l’azzardo di Babelgum ripaghi degli sforzi economici sostenuti (circa 45 milioni di euro) e che il servizio rimanga sempre gratuito, magari coinvolgendo anche gli altri gestori di rete mobile.

Di sicuro, questo di Babelgum è un grande passo in avanti che stimolerà anche altri concorrenti.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni