QR code per la pagina originale

La ricerca scientifica e Google Earth

,

Google ha prolungato fino al primo febbraio 2009 la possibilità di partecipare al concorso che permette a studenti e ricercatori di presentare i loro lavori attraverso i file KML.

Keyhole Markup Language (KML appunto) è un formato riconosciuto anche dall’Open Geospatial Consortium, utile alla creazione di modelli e alla memorizzazione di caratteristiche geografiche quali punti, linee, immagini, poligoni e modelli da visualizzare in Google Earth, Google Maps e altre applicazioni.

Attraverso questo concorso Google punta a trovare nuovi modi di visualizzare dati, statistiche e qualunque tipo di ricerca scientifica attraverso Google Earth, mettendo in palio GPS Garmin, iPod Touch, qualche gadget e un po’ di notorietà (il lavoro dei vincitori sarà pubblicato sul sito Google Geo for Educators), per spronare la fantasia dei ricercatori.

Il concorso è rivolto a tutti coloro che operano in settori quali astronomia, geofisica, geologia, storia ma non solo, insomma a chiunque sappia trovare un modo interessante di visualizzare modelli, aggregare dati e fornire un modo nuovo agli utenti di accedere agli stessi.

Maggiori informazioni sono disponibili sulle pagine dedicate al concorso, insieme al form di iscrizione per chi fosse interessato.

Sarebbe curioso sapere se qualche italiano abbia preso parte all’iniziativa.

Notizie su: