QR code per la pagina originale

Alcatel -Lucent: outlook 2009 negativo

,

L’ultimo piano di ristrutturazione annunciato venerdì 12 dicembre 2008 nel primo pomeriggio dal big franco-americano Alcatel-Lucent, pare non aver convinto il mercato sulla sua possibile efficienza.

Infatti, lo stesso giorno della diffusione dei contenuti del piano, il titolo a Parigi si è guadagnato la maglia nera per la peggior performance del giorno, con un calo di quasi il 12 per cento, ma in giornata il titolo, spinto dalle forti vendite, era riuscito a perdere oltre il 15 per cento del suo valore, riuscendo poi a chiudere a 1,63 euro.

Il leader delle telecomunicazioni Alcatel-Lucent ha annunciato il licenziamento di mille manager e la diminuzione di 5.000 fornitori, misure che apporteranno nelle casse della società liquidità per un miliardo di euro l’anno nel biennio 2009-2010.

L’amministratore delegato Ben Verwaayen, che ha sostituito a settembre Patricia Russo, ha dichiarato che un terzo della riduzione riguarderà i prodotti e due terzi le attività di sviluppo e ricerca, le vendite e le attività amministrative.

L’outlook per il 2009, nonostante i dati provvisionali positivi diffusi dal manager, in ogni caso peggiori di quelli della concorrente Nokia Siemens Network, è per un pareggio, dopo gli oltre cinque miliardi di dollari di perdite subite dalla fusione di Alcatel con la società americana Lucent.

Alcatel ha inoltre reso noto che prevede un calo per il mercato delle attrezzature per le telecomunicazioni compreso tra 8 e il 12 per cento, ma che la sua quota nello stesso dovrebbe mantenersi stabile.

Notizie su: