QR code per la pagina originale

Cancellato l’Apple Expo 2009

La società organizzatrice dell'Apple Expo ha confermato la cancellazione dello storico evento per il 2009. La decisione è stata dettata dalla nuova politica adottata da Apple, tesa a sganciarsi dal meccanismo delle fiere ed esposizioni commerciali

,

Dopo un quarto di secolo di vita, l’Apple Expo di Parigi sembra essere prossimo a chiudere definitivamente i battenti. La notizia giunge a pochi giorni dalla decisione della società di Cupertino di partecipare per l’ultima volta a un’altra importante esposizione, il Macworld di San Francisco previsto per i primi giorni del prossimo gennaio. La cancellazione per il 2009 dell’Apple Expo, evento gestito da Reed Exhibitions, è la diretta conseguenza di un periodo di lento declino che aveva indotto la stessa Apple a ridurre sensibilmente la propria presenza durante gli ultimi anni.

Nel corso del 2005, infatti, la società di Cupertino decise di partecipare all’evento come semplice espositore, rinunciando al tradizionale keynote tenuto da Steve Jobs per presentare i nuovi prodotti della sua compagnia. Un progressivo allontanamento dall’Expo continuano negli anni seguenti, fino alla recente decisione di non partecipare all’edizione 2008 nel quadro di un piano per ridurre la presenza di Apple alle fiere e alle esposizioni commerciali.

Le motivazioni sembrano sostanzialmente ricalcare quanto già affermato pochi giorni fa da Apple in merito alla sua ultima partecipazione al Macworld: il sistema delle fiere e delle esposizioni non si rivela più efficace dal punto di vista del marketing, comportando ugualmente alti costi per la sua gestione. Attraverso il suo store online e i numerosi Apple Store disseminati per il mondo, la società di Cupertino raggiunge settimanalmente diversi milioni di clienti con un rapporto diretto e maggiormente concreto utile ai fini del marketing e della promozione dei suoi prodotti.

La cancellazione dell’Apple Expo sembra chiudere un’era e una tradizione che, per circa 25 anni, ha scandito le novità introdotte nel mondo dell’informatica dalla società di Cupertino. Vista in quest’ottica, la decisione di non partecipare più al Macworld si rivela meno sorprendente di quanto possa apparire. Nel corso degli ultimi anni, infatti, Apple ha progressivamente ridotto la sua presenza nelle varie esposizioni e dunque era prevedibile che, prima o poi, potesse scoccare anche l’ora del Macworld.

La decisione di non far condurre a Steve Jobs l’ultimo keynote nella storia del Macworld ha, invece, sollevato non poche perplessità e molta preoccupazione sulla salute del CEO di Cupertino. Sulla scia dell’incertezza, nella giornata di ieri il titolo Apple ha perso oltre sei punti percentuali durante le contrattazioni in borsa, portandosi a 89 dollari per azione.

Notizie su: