QR code per la pagina originale

Opera 9.63 per un browser più sicuro

Opera ha rilasciato la versione 9.63 del suo omonimo browser, mirata essenzialmente a correggere diverse problematiche emerse nelle versioni precedenti ed etichettate da Secunia come altamente critiche

,

Importante aggiornamento di sicurezza per quanto riguarda il browser Opera, ora giunto alla versione 9.63, in grado di correggere 7 vulnerabilità isolate nelle versioni precedenti ed etichettate da Secunia come altamente critiche. La nuova versione è come di consueto disponibile per Windows, Mac e Linux/UNIX.

Secondo quanto riportato da Secunia, le vulnerabilità in questione erano in grado di offrire ad utenti malintenzionati la possibilità di ottenere un exploit nei computer delle loro vittime, per poi lanciare attacchi di tipo cross-site in grado di sottrarre informazioni sensibili e compromettere i sistemi posti sotto scacco. In sintesi, la versione 9.63 elimina il rischio di una iniezione di codice dovuto ad una falla nel parsing dell’HTML e degli input di testo, oppure alla gestione di nomi host lunghi nei file. Corretta inoltre la falla relativa alla gestione dei template XSLT e un bug nella anteprima dei feed. Inoltre, per ragioni di sicurezza, le immagini SVG incorporate utilizzando il tag “img” non possono ora più eseguire contenuti Java o plugin.

Per una disamina completa dei cambiamenti, è possibile consultare il Changelog presente all’interno del portale della società.

L’aggiornamento ad Opera 9.63, che racchiude al suo interno l’user agent engine Opera Presto 2.1.1 (in attesa della versione 2.2 che farà la sua comparsa nella versione 10 del browser), è caldamente consigliato a tutti gli estimatori del browser.

Notizie su: