QR code per la pagina originale

Google domina il mercato Ad Server

E' ancora una volta Google il server pubblicitario può gettonato, arrivando a gestire il 56,5% di tutte le inserzioni servite sul Web, pur perdendo il 13% del mercato legato alla gestione dei siti minori, a tutto vantaggio della concorrenza

,

Google continua a fare la parte del leone non solamente all’interno del panorama delle offerte dedicate alla ricerca, ma anche tra i server dediti alla gestione dei messaggi pubblicitari , con quote nettamente superiori ai suoi diretti concorrenti, quali Yahoo e Microsoft. Ne rivela i dettagli la società di tracking Attributor, attraverso l’analisi delle chiamate effettuate verso 75 milioni di domini nel mese di ottobre 2008.

L’accoppiata DoubleClick e AdSense si rivela ancora una volta vincente, con una quota di mercato del 30,7% e del 25,8% rispettivamente, portando così Google a gestire ben il 56,5% di tutte le inserzioni pubblicitarie servite sul Web. Segue a ruota, seppur con un notevole distacco, Yahoo, il quale conquista il 9,7% del mercato, mentre Microsoft sembra una volta tanto doversi accontentare delle briciole, potendo contare solamente su di uno share del 3,8%. Unico nuovo concorrente tra i 5 Ad Server più importanti, Revenue Science, che si posiziona direttamente tra Yahoo e AOL (6,6%), con una percentuale di mercato pari al 6,7%.

Analizzando i dati più nel dettaglio, appare evidente una diversificazione di accoglienza nei confronti di AdSense rispetto a DoubleClick: il primo rappresenta la soluzione più gettonata per quanto riguarda i siti più piccoli, ovvero con meno di un milione di visitatori unici al mese, con una percentuale che supera il 38%, mentre il secondo sembra essere la scelta d’elezione per quanto riguarda i siti più importanti, con più di un milione di visitatori unici al mese, con una percentuale che raggiunge in tale ambito il 36,4%. Effettuando qualche paragone, ValueClick, il concorrente più vicino ad AdSense per accoglienza, deve accontentarsi di uno share del 5,1%, mentre Yahoo può contare su di un terzo della share rispetto a DoubleClick.

Non sono però solamente buone notizie per Google: la precedente analisi condotta da Attributor nel mese di gennaio riportava una percentuale di mercato per Google pari al 69,7%; si tratta quindi di un calo pari a 13 punti percentuali, su cui hanno pesato in modo significativo i cambiamenti del mercato legato al piccolo business. A trarne vantaggio sono state le società più piccole, quali AOL, in crescita dell’1,5% e la già citata Revenue Science, in grado di posizionarsi direttamente in quarta posizione.

Notizie su: