QR code per la pagina originale

Nasce Code Blue, il primo DVD ibrido

La giapponese Infinity Media Storage per vendere più Blu Ray ha immesso sul mercato nazionale un'idea già alla base di un prototipo della JVC, cioè quella di un disco a due strati dove il primo è ad alta definizione e il secondo è in qualità standard

,

Dal Giappone arriva una delle prime soluzioni veramente ibride che potrebbero consentire al Blu Ray di diffondersi come fino ad ora non è riuscito a fare. La Infinity Storage Media infatti commercializzerà dei nuovi dischi denominati Code Blue leggibili sia dai lettori standard che dai Blu Ray.

L’idea non è nuova: già la JVC aveva realizzato un prototipo di disco ibrido simile a quello che ora la Infinity Storage ha immesso sul mercato nipponico. Si tratta di un supporto capace di portare 33,5 Gb di dati su due livelli (25Gb su uno e 8,5 sull’altro): il primo leggibile da un Blu Ray, il secondo da un lettore DVD standard. Un medesimo contenuto dunque può essere fruito sia in qualità normale che in alta qualità a seconda delle disponibilità. Soprattutto, però, con un medesimo disco si può acquistare un film vedibile oggi in una maniera e domani in un’altra, scongiurando l’ipotesi di dover comprare due volte un medesimo contenuto per poterlo vedere su supporti differenti.

L’idea alla base della novità è che i due strati sono separati da una pellicola semi-riflettente che non lascia passare il laser blu, non consentendogli quindi di penetrare a quel secondo livello dove invece passa indisturbato il laser rosso del DVD tradizionale. La compagnia afferma che dai primi test effettuati su 64 diversi lettori in commercio la tecnologia risulta compatibile nel 99% dei casi.

La speranza è che il Code Blue stimoli le vendite che non sono mai decollate da quando il formato Blu Ray è rimasto il solo sul mercato. Nonostante l’inclusione di un lettore a raggio blu nella diffusissima Playstation 3, lo stesso i dischi in alta qualità non si vendono. Colpa dei prezzi, colpa della scarsità di televisiori HD in grado di concretizzare il vantaggio dell’alta definizione ma colpa anche di un beneficio (la maggiore qualità) che raramente viene percepito come tale dai consumatori.

Code Blue è al momento disponibile unicamente in Giappone dove sarà usato per la prima volta per vendere una serie televisiva di successo indirizzata ad un pubblico giovanile. Il prezzo per i 4 dischi del set è di 400 dollari (contro i 260 dollari dell’edizione in 7 DVD standard) per un totale di 534 minuti di contenuto. Non una cosa esattamente economica.