QR code per la pagina originale

Un piccolo regalo online per i meno fortunati

,

Secondo un famoso, e abusato, adagio “a Natale siamo tutti più buoni”. Naturalmente non è così, i casi di redenzione natalizia sono assai rari come ci racconta Dickens, ma sicuramente le festività moltiplicano le occasioni per compiere piccoli gesti tali da poter concretamente aiutare chi è meno fortunato di noi. In questo, la Rete costituisce un ottimo strumento per mettere da parte le piccole o grandi scuse (fa freddo, la posta è lontana, costa fatica, la banca è chiusa…) che talvolta ci raccontiamo e per fare davvero del bene con pochi semplici click e un poco di buona volontà. Eccovi qualche spunto, naturalmente senza alcun obbligo o facile morale, ma a puro e semplice scopo informativo perché ognuno è libero di vivere – o meno – il Natale come meglio crede. Anche online.

  • Unicef
    Il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia offre numerose opportunità per partecipare alle sue iniziative e offrire un contributo concreto. Attraverso lo shop online si può selezionare un’ampia gamma di prodotti da acquistare il cui ricavato sarà utilizzato per curare i bimbi nelle aree più disagiate del Pianeta. Molto interessante l’area per l’invio di cartoline augurali elettroniche il cui funzionamento ricalca quello dei tradizionali biglietti di carta: l’acquisto consente di fare gli auguri ai propri cari, diffondere maggiori informazioni sull’Unicef e al tempo stesso finanziarne le iniziative.
  • Medici senza frontiere
    L’area per offrire il proprio contributo all’associazione di medici che opera nelle zone più disagiate, e spesso abbandonate a loro stesse, del mondo consente di sostenere Medici Senza Frontiere con pochi click. Un contributo importante per i numerosi progetti costantemente avviati dall’associazione non governativa.
  • AIRC
    Anche l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro segue la strada tracciata dall’Unicef, offrendo agli utenti del suo portale la possibilità di inviare cartoline elettroniche augurali contestualmente a un piccolo contributo per sostenere la ricerca.
  • Save the Children
    La famosa ONLUS ha dato il via al progetto “Lista dei Desideri”, un’iniziativa molto valida per fare un regalo a chi si vuole bene senza dimenticare chi è meno fortunato di noi. Lo shop online comprende prodotti fondamentali per migliorare le condizioni di vita nel terzo e quarto mondo come filtri per l’acqua, farmaci, cibo, materiale scolastico e anche bestiame.
  • AMREF
    Analogamente a Unicef e Save the Children, l’African Medial and Research Foundation offre una serie di semplici doni solidali con i quali è possibile acquistare regali molto particolari, ma soprattutto contribuire ai progetti attivati in Africa dalla associazione.
  • WWF
    L’associazione non governativa offre numerose opportunità per contribuire alla preservazione dell’ambiente in cui viviamo. Attraverso le iniziative online è possibile iscriversi al WWF o effettuare singole donazioni.
  • FAI
    Infine, per chi ha a cuore il patrimonio storico-artistico del nostro Paese, il Fondo per l’Ambiente italiano offre la possibilità di regalare un’iscrizione alla fondazione a un amico compilando un modulo online. Oltre a finanziare le attività del FAI, l’iscrizione consente di avere benefici come sconti per l’ingresso a mostre, musei e concerti sul territorio nazionale.
  • Emergency
    «Augura un anno di pace e di solidarietà con i biglietti natalizi, le decorazioni per l’albero e il calendario 2009 di Emergency. I fondi raccolti dalle iniziative natalizie e dal calendario 2009 verranno destinati al Programma regionale di pediatria e cardiochirurgia in Sudan e nei paesi confinanti. Per un Natale davvero solidale puoi regalare anche la tessera “Amici di Emergency”, i libri e i gadget di Emergency, disponibili presso i banchetti e i gruppi dell’associazione in tutta Italia».

Come scritto in precedenza, quelli proposti sono semplici spunti. Chi desidera segnalare ulteriori iniziative del medesimo tenore può lasciare un commento a questo post. Senza dimenticare che qualsiasi giorno dell’anno può costituire un buon momento per far del bene agli altri. Suona sicuramente retorico, ma non per questo meno veritiero.

Notizie su: