QR code per la pagina originale

Il Router [Parte seconda]

,

Dopo aver visto, nella prima parte, le caratteristiche generali di un router, continuiamo con un esempio; in questo post descriverò le interfacce disponibile sul mio router domestico.

Si tratta di un router ADSL/ADSL2/ADSL2+: vuol dire che può essere configurato per supportare interfacce di linea (verso la linea telefonica) diverse, ADSL oppure ADSL2 oppure ancora ADSL2+.

Sull’interfaccia di linea è presente un modem integrato capace di fare l’opportuna conversione di segnale per, rispettivamente, ADSL oppure ADSL2, oppure ancora ADSL2+.


Passiamo alla descrizione delle interfacce LAN (verso la rete casalinga). Il router dispone di tre tipi di interfaccia: Ethernet, USB e WiFi. In particolare mette a disposizione quattro interfacce del primo tipo, una del secondo e fino a sedici del terzo.

Di conseguenza posso connettere, teoricamente, fino a ventuno PC contemporaneamente.

Gestire una LAN, naturalmente, richiede un certo numero di funzionalità aggiuntive che garantiscano la corretta comunicazione tra tutti i dispositivi.

In particolare dovrà supportare le funzionalità, condivise anche dal semplice modem, per la gestione della connessione ADSL (creazione e chiusura della connessione, autenticazione).

In più dovrà supportare tutte le funzionalità specifiche per la gestione della LAN, come l’assegnamento degli indirizzi IP ai dispositivi collegati, la funzionalità di traslazione degli indirizzi, eventuali firewall e molte altre ancora.

Ai non addetti ai lavori queste funzionalità potrebbero risultare giustamente ignote. Del resto le funzionalità di un router sono davvero tante e descriverle dettagliatamente in un post è praticamente impossibile.

Se l’argomento è di interesse, avremo modo, nei prossimi post, di considerare in dettaglio le funzionalità più importanti e interessanti.

Notizie su: