QR code per la pagina originale

Apple e il grande assente

Orfana per un keynote del suo CEO, Steve Jobs, Apple ha presentato all'apertura del Macworld 2009 le ultime novità per i consumatori. Dal palco di San Francisco sono stati presentati i nuovi iLife '09, iWork '09, MacBook Pro da 17'' e le novità su iTunes

,

«Un ormone ha sottratto le proteine al mio organismo necessarie per essere in salute. […] Sarò il primo a presentarmi dinanzi al Board of Directors se non potrò più svolgere i miei compiti come CEO di Apple». Ci ha pensato direttamente Steve Jobs a fugare le ultime indiscrezioni sulla sua salute e sulla sua assenza al Macworld, a poche ore dall’ultimo keynote previsto dalla società di Cupertino per l’importante esposizione annuale di San Francisco. Una lettera aperta rivolta agli azionisti e ai fan della mela, tesa a rasserenare gli animi sulle sue condizioni di salute e a consentire a Philip Schiller di sostituirlo e presentare le ultime novità sviluppate da Apple.

Camicia azzurra e jeans, il vicepresidente del comparto marketing ha guadagnato il centro del palco e ha iniziato ad esporre le sorprese in serbo per la platea e per i clienti Apple. Nessun preambolo, nessun riferimento a Steve Jobs e alla sua decisione di non intervenire all’evento per non provare eccessivamente il suo fisico, messo ancora a dura prova dai problemi di salute. Senza alcuna esitazione, Schiller ha compiuto il proprio dovere di supplente come era già avvenuto nel 2004, quando il manager di Cupertino presentò il keynote dell’Apple Expo al posto di Jobs, ricoverato per un delicato intervento chirurgico.

Un preludio, quello del Macworld 2009, anomalo senza il tradizionale appuntamento con Steve Jobs e con una società forse pronta all’emancipazione, a staccare progressivamente la propria immagine da quella amata e talvolta ingombrante del suo famoso CEO. Un primo passo che sembra contenere in potenza il prossimo futuro di Apple, ma che per ora ha lasciato sul terreno alcune importanti novità sul fronte dei prodotti. Con una scansione stringata e meno suspense rispetto allo stile di Jobs, Schiller ha presentato la nuova evoluzione della fortunata suite di applicativi iLife, l’edizione aggiornata dell’insieme di programmi per la produttività iWork, il nuovo MacBook Pro da 17 pollici e importanti novità sul fronte di iTunes, con l’aggiunta di due nuove tariffe per il download della musica e l’eliminazione dei DRM su tutti i 10 milioni di brani presenti nel suo catalogo. Vediamo le principali novità.

iLife ’09
Ad appena un anno dall’ultima revisione, gli sviluppatori di Apple hanno deciso di mettere nuovamente mano alla suite iLife, giunta ora alla versione 2009. Le principali innovazioni si concentrano nell’applicativo iPhoto, utilizzato per gestire e mantenere organizzati i propri album fotografici su Mac. Dopo aver introdotto lo scorso anno un sistema di suddivisione automatica delle fotografie per eventi, la società di Cupertino ha deciso di continuare a percorrere la strada dell’automazione, inserendo nuove funzioni per rendere più semplice e rapida la gestione delle fotografie. L’applicativo iPhoto si arricchisce così delle nuove funzioni Volti e Luoghi.

Notizie su: