QR code per la pagina originale

Realizziamo un IVR con Asterisk [Seconda parte]

,

Dopo aver seguito il precedente post abbiamo le conoscenze per realizzare il file audio da utilizzare per la risposta automatica.

Il formato wav, realizzabile con un software qualsiasi di registrazione vocale, dovrà essere convertito in formato GSM, nominato “risposta.gsm” e copiato nella cartella “/var/lib/asterisk/sounds/custom”.

Supponiamo di aver configurato un trunk di ingresso che inoltri le chiamate in arrivo sul contesto: “[sportello]”.

Per ottenere quello che vogliamo dobbiamo specificare il contesto sportello, in questo modo:

[sportello]
;imposta il tempo massimo di attesa per la chiamata
exten => s,1,Set(TIMEOUT(response)=30)
;risponde alla chiamata
exten => s,2,Answer( )
;esegue il file audio risposta
exten => s,3,Background(custom/risposta)

L’applicazione Background esegue il file audio specificato come argomento ma continua a restare in attesa di eventuali tasti digitati sulla tastiera del telefono.

Questo ci permette di far ascoltare all’utente il file audio “risposta” che conterrà il testo da ripetere all’utente.

Esiste un’altra applicazione simile: Playback ma in questo caso non sono accettate pressioni di tasti.

Nel prossimo post completiamo la realizzazione del risponditore automatico.

Notizie su: