QR code per la pagina originale

Lenovo lancia warning e annuncia 2.500 licenziamenti

,

Il colosso cinese Lenovo, produttore di computer, ha comunicato di prevedere una perdita nel secondo trimestre e ha annunciato un vasto piano di riassetto, una delle misure del quale prevede anche il licenziamento dell’11 per cento della sua forza lavoro e una drastica riduzione dei salari.

Il gruppo, quarto produttore al mondo di PC, ha precisato che l’obiettivo è quello di risparmiare 300 milioni di dollari l’anno a partire da marzo 2010.

I tagli del personale ammonteranno a 2.500 unità, mentre per quanto riguarda la riduzione dei bonus e premi ai manager, questa sarà compresa tra il 30 per cento e il 50 per cento.

Il piano di riassetto comporterà oneri per circa 150 milioni di dollari, la maggior parte dei quali sarà contabilizzata nel quarto trimestre dell’anno.

L’annuncio della società ha provocato un crollo del titolo sul listino di Hong Kong, dove Lenovo ha chiuso le contrattazioni con un calo del 26 per cento.

Notizie su: