QR code per la pagina originale

Intel lavora ad un prototipo per portare Internet sulla TV

,

Intel ha dichiarato di avere pronto il prototipo di un dispositivo in grado di portare Internet sul televisore. La società prevede di mostrare dispositivi di elettronica di consumo su cui girano widget o mini-applicazioni che potrebbero integrare, con informazioni provenienti da Internet, la visione della TV. Tali widget consentiranno ai telespettatori anche di parlare con amici in tempo reale o acquistare i prodotti pubblicizzati in TV da negozi online.

I dispositivi, che potrebbero includere sia televisori che set-top box, verranno presentati presso l’International Consumer Electronics Show, che si terrà a Las Vegas tra l’ 8 e l’11 gennaio.

Intel e Yahoo si sono unite nell’Intel Developers Forum nel mese di agosto per annunciare Widget Channel, una piattaforma hardware e software progettata per unire la televisione e Internet. Anche se ancora nessun prodotto è stato indicato, la società offre un toolkit agli sviluppatori di software per creare applicazioni TV che utilizzino linguaggi come Javascript, XML, HTML e Flash. Le applicazioni sarebbero compatibili con processori Intel x86 montati su dispositivi come set-top box.

Intel è in attesa di annunciare nuove partnership con provider e fornitori di servizi per il Widget Channel. I televisori sono stati sempre interattivi, sia nella forma di console per videogiochi o in qualità di gestione remota di apparecchi per l’home entertainment, ma Internet porterà una nuova esperienza all’utente a livello di interazione.

I precedenti tentativi di portare Internet sulla televisione sono stati in gran parte fallimentari, anche se alcune aziende stanno cercando di aggiungere interattività all’IPTV grazie alle reti a banda larga.

Il successo di questi servizi dipende in parte l’usabilità dell’interfaccia. La TV è facile da usare, l’interfaccia e le esigenze devono mettere a suo agio il telespettatore, devono allargarne l’esperienza senza stravolgerne le modalità d’uso a cui essi sono abituati, ha detto Bell, un tecnologo vicino ad Intel.

Un browser o un motore di ricerca potrebbero complicare l’esperienza visiva portando tutto il Web a portata di utente. Gli utenti vogliono in realtà pochi attributi del Web, come ad esempio funzioni di social networking per collegarsi ad amici per una chiacchierata.

Notizie su: