QR code per la pagina originale

Welcome to Macintosh: il documentario sulla cultura (e il culto) del Mac

,

La storia del Macintosh, il culto generatosi intorno a questo prodotto e all’azienda che lo ha prodotto, le storie della gente che ha fatto del Mac una ragione di vita: questo è Welcome to Macintosh, il documentario realizzato da Rob Baca e Josh Rizzo, che già ha partecipato a cinque festival cinematografici.

È forse il primo documentario di questo tipo, che unisce storia, critica e una gozzoviglia di tutto ciò che riguarda Apple: che siate un Mac fanatici di lunga data, o dei freschi switcher, questo documentario vi farà rivivere tutta la storia di Apple, dalla nascita dell’Apple-I fino agli ultimi prodotti realizzati a Cupertino.

Se invece non siete ancora utenti Mac, vi siete mai chiesti cosa distingua i computer Apple dagli altri? O perché le persone che li utilizzano sviluppano una sorta di rapporto emotivo nei confronti dei loro computer? Perché queste persone dichiarano di “pensare different”? Probabilmente questo film riuscirà a rispondere alle vostre domande.

Secondo quanto riportato da Macity, che era presente all’anteprima del documentario, a San Francisco, il film è interamente costruito su interviste a personaggi (più o meno noti) che in qualche modo hanno fatto la storia di Apple: da Jim Reekes ingegnere del suono, a Guy Kawasaki (il primo storico evangelist della della Mela) fino al quasi sconosciuto (per lo meno ai più) Ron Wayne, il terzo socio che insieme a Jobs e Wozniak ha fondato Apple.

Il film, che dura 83 minuti, è disponibile in DVD ma esclusivamente in lingua inglese (sonoro e sottotitoli) ed è acquistabile tramite il sito Web ufficiale al costo di 19,84$; molto validi i contenuti speciali, che propongono materiale (profili dei personaggi e interviste) per una durata di oltre tre ore e includono una copia digitale priva di DRM, memorizzabile su dispositivi portatili.

In attesa che vi venga recapitata la vostra copia, potete gustarvi questo trailer:

Notizie su: