QR code per la pagina originale

Lara Croft potrebbe non essere più la stessa

Eidos pensa ad un "restyling" della serie dopo i risultati dell'ultimo capitolo

,

Eidos sembra già essere corsa ai ripari per non ripetere in futuro gli errori che hanno portato ai risultati, ritenuti non soddisfacenti, conseguiti con l’ultimo capitolo di una delle sue serie di punta.

Infatti, sebbene Tomb Raider: Underworld abbia venduto un milione e mezzo di copie in meno di due mesi, le aspettative dell’azienda non sono state pienamente soddisfatte.

In un articolo apparso sulla versione online del Times, si parla dell’ipotesi di rivoluzionare completamente il brand, a partire dalla struttura di gioco, fino ad arrivare al look di Lara Croft, una delle donne più amate di sempre nel mondo dei videogame.

A quanto pare Eidos sarebbe intenzionata a conferire al personaggio, che in passato ha ispirato anche due pellicole cinematografiche (con Angelina Jolie nel ruolo principale), un aspetto fisico più in linea con i normali canoni femminili, abbandonando così la formula dell’eroina sexy e rivisitandone il carattere e l’ambientazione in chiave più “oscura”, come successo a Batman nelle sue ultime apparizioni fumettistiche, cinematografiche e videoludiche.

Proprio una nuova avventura dell’uomo pipistrello (Batman: Arkham Asylum), in uscita entro l’estate su PC, Xbox 360 e PlayStation 3, sarà l’asso nella manica dell’azienda per risollevare il proprio andamento finanziario.

Notizie su: