QR code per la pagina originale

Nuove rilevazioni Audiweb

,

L’Audiweb, il sistema di rilevazione dei contatti Internet, nata nel 2003, che permette alle aziende, alle agenzie e alle centrali media di pianificare gli investimenti pubblicitari, ha reso operativo il nuovo strumento, preannunciato a dicembre, utile alla rilevazione di dati circa la fruizione dei media online.

L’obiettivo primario dell’Audiweb è sempre stato quello di fornire informazioni oggettive e imparziali al mercato sulla fruizione del mezzo Internet, utilizzando opportuni strumenti di rilevazione e adesso con questo nuovo impianto di ricerca, realizzato in partnership con Nielsen Online, consente di migliorare il Web business e aprire nuove prospettive per l’advertising online.

Tre sono le rilevazioni su cui si fonda questo strumento:

  1. Ricerca di base: ricerca quantitativa, realizzata attraverso una serie di interviste su un campione della popolazione italiana, finalizzata alla definizione dell’universo degli utenti Internet e alla descrizione delle loro caratteristiche, in termini di profilo socio-demografico e attitudinale.
  2. Panel: rilevazione oggettiva per mezzo di un software meter della fruizione di Internet, basata su un campione statisticamente rappresentativo della popolazione italiana online (circa 20 mila partecipanti).
  3. Sistema censuario: rilevazione oggettiva e completa di tutta l’attività di Internet sui siti censiti, tramite feedback tecnici verso i Web server di sistemi browser-based di terze parti sottoposti a controlli da parte di Audiweb.

Lo strumento innovativo di misurazione è proprio il database dettagliato che si viene a creare, che descrive sia il comportamento che il panel di riferimento ha tenuto sui siti censiti su Audiweb, sia i profili socio-demografici dei componenti del panel stesso e offre una codifica precisa per categorie dei canali visitati.

Le informazioni elaborate consentono dunque di poter progettare un efficace piano media e di creare campagne pubblicitarie specifiche in base ai differenti profili di utenti e in base al loro comportamento da navigatori, che possano portare alla monetizzazione dei siti Web. Ovviamente dobbiamo usare i dati con prudenza, poiché, così come ci insegna l’Auditel, non sempre la quantità è sinonimo di qualità. Attenzione quindi ai numeri, che nella loro razionalità potrebbero ingannarci sul mondo così mutevole e non sempre prevedibile del Web.

Notizie su: